487 CONDIVISIONI
29 Novembre 2021
19:11

Cristiano Ronaldo esplode a poche ore dall’assegnazione del Pallone d’Oro: “Sono tutte menzogne”

Lungo post di Cristiano Ronaldo su Instagram nell’immediata vigilia della cerimonia di assegnazione del Pallone d’Oro: parole durissime.
A cura di Paolo Fiorenza
487 CONDIVISIONI

A Parigi sta per essere assegnato il Pallone d'Oro 2021, in un testa a testa annunciato tra Leo Messi e Robert Lewandowski, con Karim Benzema e il nostro Jorginho come outsider. Chi sicuramente non vincerà il prestigioso riconoscimento individuale è Cristiano Ronaldo, stasera assente alla cerimonia. E proprio sulla motivazione della sua assenza, ma anche su una dichiarazione sul suo conto circolata nelle scorse ore, il campione portoghese – che il Pallone d'Oro lo ha vinto per cinque volte – si è sfogato con un lungo post su Instagram. Nel mirino finiscono Pascal Ferré, caporedattore di France Football, ed a cascata la rivista francese che organizza il premio.

"Il risultato di oggi spiega il perché le dichiarazioni di Pascal Ferré della scorsa settimana, quando ha affermato che gli avevo confidato che la mia unica ambizione era finire la mia carriera con più Palloni d'Oro di Lionel Messi. Pascal Ferré ha mentito, ha usato il mio nome per promuovere se stesso e per promuovere la rivista per cui lavora (France Football, ndr). È inaccettabile che il responsabile dell'assegnazione di un premio così prestigioso possa mentire in questo modo, in assoluta mancanza di rispetto per chi ha sempre rispettato France Football e il Pallone d'Oro. E ha mentito ancora oggi, giustificando la mia assenza dal Gala con una presunta quarantena che non ha ragione di esistere.

Voglio sempre fare i complimenti a chi vince, all'interno della sportività e del fair play che hanno guidato la mia carriera sin dall'inizio, e lo faccio perché non sono mai contro nessuno. Vinco sempre per me stesso e per i club che rappresento, vinco per me stesso e per chi mi vuole bene. Non vinco contro nessuno. La più grande ambizione della mia carriera è vincere titoli nazionali e internazionali per i club che rappresento e per la Nazionale del mio Paese. La più grande ambizione della mia carriera è quella di essere un buon esempio per tutti coloro che sono o vogliono essere calciatori professionisti. La più grande ambizione della mia carriera è lasciare il mio nome scritto a lettere d'oro nella storia del calcio mondiale. Concludo dicendo che il mio focus è già sulla prossima partita del Manchester United e su tutto ciò che, insieme ai miei compagni di squadra e ai nostri tifosi, possiamo ancora realizzare in questa stagione. Il resto? Il resto è solo il resto…".

Ronaldo insomma non ci sta a passare per ‘rosicone': lui va avanti per la sua strada ed a 36 anni è ancora più che mai assetato di trofei. Con una bacheca come la sua, il campione del Manchester United non può davvero concepire che ci sia gente che possa pensare che lui sia invidioso di qualcun altro.

487 CONDIVISIONI
Cristiano Ronaldo l'ha rifatto, come alla Juventus: "Nello spogliatoio hanno paura di lui"
Cristiano Ronaldo l'ha rifatto, come alla Juventus: "Nello spogliatoio hanno paura di lui"
Il Pallone d'Oro svedese ha eletto il suo nuovo re: e non è Zlatan ibrahimovic
Il Pallone d'Oro svedese ha eletto il suo nuovo re: e non è Zlatan ibrahimovic
Cristiano Ronaldo beve alcol, la svolta di Capodanno: "Non sono felice"
Cristiano Ronaldo beve alcol, la svolta di Capodanno: "Non sono felice"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni