Mancava solo l'ufficialità, ora c'è pure questa. Ronald Koeman è il nuovo allenatore del Barcellona, prende il posto di Quique Setien e contestualmente lascia la panchina della nazionale olandese, che deve mettersi alla ricerca di un altro Commissario Tecnico. A Koeman, ex grande difensore dei catalani, è affidato il compito di riportare al successo i catalani.

Ronald Koeman è il nuovo tecnico del Barcellona

Era sbarcato in mattinata in Catalogna, rigorosamente con mascherina, Koeman che ha deciso di lasciare la panchina della sua nazionale, quella olandese, per dire di sì alla proposta del Barcellona, che già in passato lo aveva cercato. Koeman prende il posto di Quique Setien, è durato appena otto mesi sulla panchina dei catalani e che nella giornata di lunedì era stato esonerato dal club catalano. Non è un compito improbo quello dell'ex c.t. oranje, ma certo la ricostruzione non sarà semplice. E forse anche per questo è stato scelto un tecnico esperto che soprattutto conosce molto bene il mondo del Barcellona, avendoci giocato per sei stagioni tra il 1989 e il 1995, diede al Barcellona la prima Champions League.

Rivoluzione per il Barcellona, da decidere il futuro di Messi

Sarà un'estate molto intensa per i catalani che sono usciti con le ossa rotte dalla Champions League, dopo il clamoroso ko incassato per 8-2 dal Bayern Monaco. Il primo a saltare è stato Setien, il dirigente Abidal, che aveva contrasti forti con Messi, lo ha seguito, ma non è finita. Innanzitutto va capito se Leo Messi rimarrà al Barcellona – si parla di Inter e Manchester City – e poi bisognerà vedere quanti senatori andranno via, anche il futuro di Piqué, Suarez e Vidal è tutto da definire. Griezmann potrebbe diventare una pedina di scambio, l'unica certezza è l'arrivo di Pjanic, scambio con Arthur che è passato alla Juventus.