Come potrebbe ripartire la Serie A, con quali partite? In caso di via libera dal Governo, il massimo campionato di calcio italiano potrebbe riaprire i battenti con quattro partite, ovvero i recuperi della venticinquesima giornata, la penultima prima dell'interruzione per l'emergenza Coronavirus. Appuntamento dunque già a partire dal week-end del 13-14 giugno con i match Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma. In questo modo tutte le squadre avranno disputato lo stesso numero di partite. Questa la proposta della Lega Serie A, in vista dell'assemblea in programma domani, secondo quanto riportato da Sky Sport

Ripresa Serie A, il possibile calendario: quali potrebbero essere le prime partite

In attesa di conoscere la decisione ufficiale sulla ripresa della Serie A, la Lega pensa a come ripartire. In occasione dell'assemblea di domani uno dei temi affrontati sarà quello relativo alle prime partite da disputare. L'ultima idea è quella di far scendere in campo inizialmente le squadre che hanno un match da recuperare, in maniera tale da avere tutte le formazioni a quota 26 match disputati. In particolare dunque le prime gare del post-Covid potrebbero essere Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma, tutti match tra l'altro da giocare nell'Italia settentrionale e in alcuni casi nelle zone più colpite dalla crisi.

Quando potrebbe riprendere il campionato, la data delle prime partite post-Covid in Serie A

Quando si potrebbero giocare queste quattro partite? In caso di via libera si potrebbe pensare di far disputare questi match, dietro deroga governativa, già nel week-end del 13-14 giugno, con degli orari da valutare (i calciatori si sono opposti alla volontà di giocare alle 16.30). In questo modo poi archiviato il quadro dei recuperi, appuntamento al 20 giugno per la prima giornata intera di Serie A, ovvero la ventisettesima post-Covid, con tutte le formazioni "allineate" ai blocchi di partenza