Fabio Quagliarella ci ha abituato a gol meravigliosi, scegliere la sua personale top ten è complicato. Ma adesso il bomber, che da pochi giorni ha compiuto 38 anni, ha emulato se stesso, e lo ha fatto al quadrato. Perché a distanza di undici anni e qualche giorno ha realizzato un gol simile a quello che aveva realizzato undici anni fa. Girata al volo dal limite dell'aria di rigore e pallone che si conficca nell'angolino, anche in quel caso la rete la segnò contro il Napoli. Contro la sua ex squadra Quagliarella dopo aver fatto gol, oggi, non ha esultato.

Quagliarella si ripete: segna lo stesso gol al Napoli dopo 11 anni

Era il 31 gennaio del 2009 quando al San Paolo il Napoli, di Reja, affrontò l'Udinese, quella partita finì in parità, 2-2. Quagliarella con un tiro al volo fantastico segnò un gol bellissimo, pallone nell'angolino e stadio ammutolito. Oggi, nel Monday Night Sampdoria-Napoli, l'attaccante campano ha realizzato un gol identico, pallone di Ekdal perfetto, Hysaj scivola, Quagliarella sfrutta il momento e con un tiro al volo favoloso batte Meret, che tocca ma non riesce a respingere. Marassi esplode, il capocannoniere dello scorso campionato si ripete allo stesso modo a distanza di undici anni, un altro primato per Quagliarella.

Il bomber è uscito per infortunio

Era caldissimo questa sera l'attaccante blucerchiato che è stato costretto a uscire al 75′. Quagliarella ha messo in grande difficoltà la difesa del Napoli, al 70′ l'esperto attaccante si è procurato un calcio di rigore, assegnato in realtà con il VAR che ha visto il tocco di Manolas sul piede di Quagliarella. Il bomber trentasettenne il penalty non è riuscito a calciarlo però a causa di quella botta al piede ed ha dovuto lasciare il campo. Domani si saprà se questo problema è serio oppure è stata solo una botta forte. La Sampdoria ha bisogno di Quagliarella.