Marouane Fellaini, ex giocatore del Manchester United, è stato uno dei tanti calciatori a contrarre il Covid. Il belga è stato ricoverato in ospedale e ci era rimasto per ben tre settimane, nonostante la sua squadra ha assicurato che non mostrava sintomi. Fellaini è tornato a giocare e lo ha fatto alla grande segnando tre gol contro il Dalian di Rafa Benitez.

La tripletta di Fellaini in Shandong Luneng-Dalian 3-2

Il campionato cinese è ricominciato, con una formula completamente diversa – due gironi da otto squadre (con 14 partite da giocare per ogni società) e poi i playoff, probabilmente, in autunno con quarti, semifinali e finale. Nella gara tra il Dalian e lo Shandong il grande protagonista è stato Fellaini, che ha segnato una tripletta nell’arco di sette minuti, tra il 79’ e l’86’, prima e dopo le reti di Rondon e Danielson. Inizia con il botto il campionato dello Shandong, che sogna il titolo, e in particolare inizia alla grande il campionato di Fellaini.

Fellaini era stato l’unico positivo della Super League cinese

Giocatore che ha legato quasi tutta la sua carriera alla Premier League (tra Everton e Manchester United), circa un anno e mezzo fa Fellaini, spesso in predicato di sbarcare in Serie A, decise di cambiare vita lasciò la nazionale del Belgio e firmò con lo Shandong Luneng, 8 gol in 22 partite e 5° posto finale. Lo scorso 22 marzo è stato testato, nonostante fosse asintomatico, e scoprì di essere positivo al Covid. La società cinese rassicurò subito sulle sue condizioni, ma nonostante ciò Fellaini la scorsa primavera è rimasto in ospedale per circa tre settimane, praticamente quasi fino alla metà di aprile. Dopo essersi rimesso in salute, Fellaini è tornato ad allenarsi e segnando tre gol nella prima partita del campionato cinese 2020 si è messo alle spalle un delicatissimo periodo.