15 Luglio 2021
15:36

Pjanic al centro di una guerra di nervi: Barcellona disposto a tutto pur di liberarsene

Miralem Pjanic rischia seriamente di diventare un caso al Barcellona. Il centrocampista bosniaco è al centro di un braccio di ferro, con il club che vuole cederlo in prestito (diverse le società italiane interessate). Il problema però è legato alla mancata volontà di ridursi lo stipendio da parte dell’ex Juventus.
A cura di Marco Beltrami

Miralem Pjanic rischia seriamente di diventare un caso al Barcellona. Il centrocampista bosniaco, reduce da una prima stagione assai deludente in terra catalana, è al centro di una vera e propria guerra di nervi. Sia il giocatore che il club sono d'accordo sulla necessità di porre fine al matrimonio, nonostante un contratto fino al 2024. Il problema è legato alle modalità della separazione: il Barça è disposto a tutto pur di liberarsene, ma Pjanic dal canto suo non vuole rinunciare al ricchissimo stipendio. Una situazione che ha generato un'impasse, che potrebbe spingere i blaugrana a prendere provvedimenti.

Il Barcellona è costretto a far quadrare i conti e a tal proposito sta lavorando per cercare di sfoltire la rosa e abbassare il tetto ingaggi. Rientra in questo discorso anche la situazione di Miralem Pjanic, in cima alla lista dei partenti. Il club blaugrana ha ricevuto alcune proposte per il prestito di Pjanic, soprattutto dalla Serie A, dalle sue ex squadre Juventus e Roma e anche dall'Inter. L'ostacolo alla trattativa è rappresentato dallo stipendio del centrocampista di circa 12 milioni di euro a stagione. Una cifra troppo alta per tutte le pretendenti, e a cui Pjanic non vuole rinunciare.

Ecco allora che è partito il pressing del Barcellona sul bosniaco per convincerlo a ridursi l'ingaggio. Le indiscrezioni raccontano anche di un ultimatum, affinché l'ex bianconero decida al più presto per il taglio, favorendo così la partente. Il Barça pur di liberarsene è disposto a tutto, anche a mettere in atto misure drastiche nei confronti del giocatore, che vuole lasciare la Spagna (il ritorno in Serie A è graditissimo), mantenendo però il suo stipendio attuale. A circa un anno dal suo arrivo, nell'ambito dell'operazione-plusvalenze che portò Arthur alla Juventus, il futuro di Pjanic è già segnato.

Tra Pjanic e Koeman volano gli stracci: "Al Barcellona c'erano giocatori migliori di lui"
Tra Pjanic e Koeman volano gli stracci: "Al Barcellona c'erano giocatori migliori di lui"
Barcellona irremovibile: Pjanic deve andare via, rischia l'esilio calcistico
Barcellona irremovibile: Pjanic deve andare via, rischia l'esilio calcistico
Da un bianconero all'altro: Pjanic ha trovato squadra, è addio al Barcellona
Da un bianconero all'altro: Pjanic ha trovato squadra, è addio al Barcellona
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni