Il Napoli ha fatto il massimo delle sue possibilità contro il Barcellona e porta a casa un onesto 1-1 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. Gli azzurri hanno condotto una gara prudente e accorta per lunghi tratti, concedendo il gol agli avversari in uno dei rari cali di tensione nell'arco della partita. Splendido il gol di Mertens per il vantaggio dei partenopei – il 121esimo con la maglia del Napoli, rete che gli è valsa l'aggancio ad Hamsik nella classifica dei marcatori azzurri all-time -, di Griezmann il gol del pareggio per il Barcellona. Si deciderà tutto al Camp Nou, dove alla truppa di Gattuso servirà un'impresa.

Mertens porta avanti il Napoli

Sin dai primi minuti della partita è chiarissimo lo spartito scelto da Rino Gattuso, di stampo chiaramente difensivo. Il Napoli è basso e compatto, lascia senza troppo dispiacere il possesso palla al Barcellona e si arrocca a difesa degli ultimi 16 metri. Una tattica rischiosa, contro un avversario con così tanto talento a disposizione, ma applicata alla perfezione dagli undici giocatori in maglia azzurra. Il Barça sbatte puntualmente contro le due linee di difesa erette da Gattuso davanti ad Ospina, con sacrificio massimo da parte di tutti e spazi ridotti concessi agli avversari, che termineranno la prima frazione di gioco con il 70% di possesso palla ma zero tiri nello specchio. L'unico difetto nella prova del Napoli è l'incapacità di ripartire con frequenza, ma gli azzurri si fanno bastare l'unica vera grande occasione concessa dal Barcellona in contropiede e trovano il vantaggio grazie ad un gol spettacolare di Mertens.

Griezmann salva il Barcellona

L'idea del Napoli è di bissare anche nella ripresa il piano-partita che ha funzionato in maniera perfetta nei primi 45 minuti. Il Barcellona, però, entra in campo con altro spirito e maggiore lucidità nella ricerca delle trame offensive. Dopo poco più di 10 minuti di pressione costante, il Barça trova così il varco giusto, sfruttando il primo calo di attenzione del Napoli in fase difensiva: Semedo penetra in area di rigore e serve a Griezmann il pallone per un facile tap-in. La partita del Napoli si complica ulteriormente con l'uscita di Mertens (prezioso anche nel suo lavoro di sacrificio) costretto al cambio dopo un brutto intervento di Busquets. L'occasione migliore sull'1-1 capita però proprio agli azzurri: Callejon viene messo a tu per tu con Ter Stegen ma centra in pieno il portiere tedesco. Resterà l'ultima grande chance dell'incontro per il Napoli e tutto sommato anche per il Barcellona, più pericoloso nell'atteggiamento ma senza grandi riscontri dalle parti di Ospina. Finisce con un pareggio, giusto per quanto si è visto, che rimanda ogni discorso al ritorno al Camp Nou. Dove per il Napoli ci sarà da soffrire.