Il Milan può tirare un sospiro di sollievo dopo l’infortunio al gomito riportato da Ante Rebic contro il Crotone. L'attaccante croato è stato costretto a uscire nella ripresa dopo una bruttissima caduta sul braccio sinistro che aveva fatto temere il peggio ma dopo la grande paura sono arrivate buone notizie dagli esami a cui si è sottoposto oggi. Per Rebic sono escluse fratture al gomito ma il giocatore salterà sicuramente lo Spezia e proverà a tornare subito dopo la sosta per il derby con l’Inter: per il calciatore è prevista una risonanza di controllo con valutazione specialistica tra una decina di giorni.

Non è un periodo fortunato per gli attaccanti di Stefano Pioli, visto che dopo l'isolamento a cui è stato sottoposto Leao e la positività al Coronavirus di Zlatan Ibrahimovic è arrivata questa nuova grana: a disposizione del tecnico rossonero restano Colombo e Leao per il play-off di Europa League contro il Rio Ave di giovedì, che sarà un crocevia importante per la stagione del Diavolo; e quella di domenica contro lo Spezia prima della sosta. Per questo motivo la società potrebbe decidere di intervenire sul mercato e l'idea più praticabile sarebbe quella di Jens Petter Hauge del Bodo/Glimt, che ha stregato i dirigenti meneghini nel terzo turno preliminare di EL.

Il comunicato del Milan

Questo il comunicato ufficiale del club rossonero in merito alle condizioni di Ante Rebic dopo l'infortunio rimediato allo stadio Ezio Scida di Crotone:

AC Milan comunica che in seguito alla lussazione al gomito sinistro subita nella sfida Crotone-Milan, oggi Ante Rebić è stato sottoposto ad esame TAC che ha confermato l'assenza di fratture e ad ulteriori indagini che hanno escluso complicanze vascolo-nervose periferiche. Fra una decina di giorni è prevista una risonanza di controllo con valutazione specialistica.