Il Genoa allunga la sua serie positiva batte il Milan 2-1 e si toglie dalla zona calda della classifica della Serie A. La squadra di Nicola coglie uno splendido successo aggancia il Lecce e resta a un punto dalla Sampdoria. Il Milan invece con questo brutto scivolone perde terreno dal Napoli e dal Verona, che lottano per il sesto posto. La partita è stata decisa dai gol di Pandev e Sanabria. A segno anche Ibrahimovic.

A segno Pandev e Cassata

Il calcio al tempo del Coronavirus prevede solo partite a porte chiuse. E così in uno stadio completamente vuoto sono scese in campo il Milan e il Genoa. Tra i rossoneri ci sono dall'inizio il portiere Begovic, al posto dell'infortunato Donnarumma, e il giovane Gabbia. Solito 3-5-2 per il Genoa che parte molto forte e dopo 7 minuti è già in vantaggio. Sanabria soffia il pallone a Hernandez, va sul fondo e mette in mezzo dove è ben appostato Goran Pandev che firma l'1-0. Dopo il gol i calciatori di Nicola festeggiano dandosi il ‘cinque'. Perin è grande protagonista quando nega il pari a Calhanoglu, mentre Ibra rimporvera Bennacer. Il Genoa, sempre ben messo in campo, trova il raddoppio al 41′ con un gol di Cassata che in scivolata colpisce e sfrutta una fuga di Schone.

Gol di Ibrahimovic

Tra i rossoneri escono Calhanoglu e Rebic, oggi in ombra, dentro Bonaventura e Leao. Cambiano i calciatori, ma non il risultato fino al 77′ quando in mischia arriva il terzo gol in campionato di Zlatan Ibrahimovic che nel caos dell'area genoana mostra tutte le sue qualità da rapinatore d'area di rigore e con un tiro splendido, preciso e potente, batte Perin e riapre la partita. Il Milan cerca il pareggio, ma senza troppe convinzioni. E viene da chiedersi se le polemiche delle ultime settimane, con conseguente addio di Boban non abbiamo influito su questo risultato.