Il Milan batte lo Spezia per 3-0 e si porta al comando della classifica della Serie A insieme all'Atalanta, a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato. I rossoneri vincono la gara nella ripresa, quando accelerano grazie alla qualità dei propri calciatori e realizzano tre gol in 20 minuti. Sul tabellino Rafael Leao, autore di una doppietta, e Theo Hernandez, sempre indispensabile per i rossoneri. Per la truppa di Pioli si conferma il trend del post lockdown (19esimo risultato utile consecutivo) e l'ottimo inizio di stagione, a pochi giorni dalla qualificazione alla fase a gironi dell'Europa League dopo l'infinita partita con il Rio Ave.

Proprio la gara di giovedì sembra aver lasciato le scorie tra i rossoneri, che nel primo tempo conducono la partita, producono le occasioni più interessanti ma non sembrano brillanti come nelle migliori occasioni. Davanti Brahim Diaz è tra i più vivaci, Rafael Leao si muove tanto ma manca nel momento decisivo. Nella ripresa gli uomini di Pioli cambiano passo e proprio dal portoghese arriva la zampata che sblocca la partita sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Calhanoglu. La rete stappa il Milan, dà fiducia ai padroni di casa e abbatte il morale dello Spezia, che fino a quel momento aveva prevalentemente difeso ma si era proposto in avanti con qualche contropiede interessante.

Ad un quarto d'ora arriva il raddoppio dei rossoneri, con una classica azione di Theo Hernandez: discesa travolgente sulla sinistra e conclusione mancina imparabile per Rafael. La partita, ormai in discesa, viene messa definitivamente in ghiaccio dai rossoneri con la seconda rete di Rafael Leao, al posto giusto nel momento giusto. Il modo migliore per arrivare al derby, al rientro della sosta per le nazionali: da capolista e in piena fiducia.