5 Ottobre 2021
16:58

Mbappé al Real Madrid, Florentino Perez si lascia scappare l’annuncio: “A gennaio avremo novità”

Kylian Mbappé ha confessato di aver chiesto di lasciare il PSG lo scorso luglio e che lo avrebbe fatto “solo per andare al Real Madrid”. Parole che hanno spinto Florentino Perez a spingersi un po’ troppo oltre, togliendo il velo anche da quello che accadrà in futuro. Il Real Madrid sente di avere più di una parola data.
A cura di Paolo Fiorenza

Kylian Mbappé ha deciso di non tenersi più nulla e spiattellare in pubblico la verità su tutte le questioni più calde che lo riguardano: tra ieri a RMC e oggi all'Equipe l'attaccante del PSG ha confermato il rapporto difficile con Neymar – "è vero, gli ho dato del barbone per non avermi passato la palla" – ma soprattutto la sua intenzione di lasciare la squadra degli sceicchi la scorsa estate: "A luglio ho chiesto di andarmene". Adesso la domanda che si fanno tutti è se la volontà di evasione da Parigi del 22enne nazionale transalpino sarà confermata anche da gennaio in avanti, quando – essendo il suo contratto in scadenza nel 2022 – potrà accordarsi con qualsiasi squadra a parametro zero.

Dove per "qualsiasi squadra" si deve leggerne sostanzialmente una: il Real Madrid, citato espressamente da Mbappé nelle sue dichiarazioni. "Se me ne fossi andato in estate, sarebbe stato solo al Real", ha ammesso il giocatore. Non casualmente, poche ore dopo queste parole, ci ha pensato Florentino Perez ha metterci il carico da novanta: "A gennaio avremo novità su Mbappé. Speriamo che il 1 gennaio tutto si possa risolvere", ha detto il presidente delle merengues nella mattinata di oggi. Resosi conto di essersi spinto un po' oltre – quasi ai limiti di un annuncio – il numero uno del Real ha poi diffuso una precisazione: "Le mie parole sono state fraintese. Quello che ho detto è che dovremo aspettare il prossimo anno per scoprire cosa succederà, sempre con rispetto nei confronti del PSG con cui abbiamo buoni rapporti". Sembra la classica toppa che non nasconde la fiducia assoluta che Perez ha di avere in mano la firma di Mbappé.

Quanto all'attaccante parigino, le sue parole odierne all'Equipe non precludono niente circa il futuro, anche se una retromarcia al momento sembra davvero improbabile: "In nessun momento della stagione mi comporterò male pensando che non mi hanno lasciato andare via, ho troppo rispetto per il PSG. Sono rimasto ed in questo momento sono veramente contento. Ma da un paio di mesi non parliamo più di rinnovo del contratto. Tuttavia conosco a sufficienza il mondo del calcio per sapere che la verità di ieri non è quella di oggi o di domani. Se mi avessero detto che sarebbe arrivato Messi non ci avrei creduto. Quindi non si sa mai quello che può succedere. Comunque siamo lontani da un rinnovo, visto che ho chiesto di andarmene. Ormai il mio futuro non è più una priorità, ho già sprecato troppe energie".

Una densa cortina di fumo dietro la quale si intravede il mostruoso contratto che il Real Madrid è pronto a fargli firmare. Tenuto conto che poco più di un mese fa aveva offerto 180 milioni per Mbappé, prenderlo a costo zero dopo un anno assomiglia all'affare del secolo per Florentino Perez. Tuttavia l'ennesima sortita del presidentissimo merengue non è andata giù al PSG, che ha reagito in maniera durissima per bocca del DS Leonardo: "Questa storia va avanti da due anni. La finestra di mercato è finita, il Real Madrid deve smetterla di comportarsi così. Devono smettere! Mbappé è un giocatore del PSG e il club vuole che questo rapporto duri. È una mancanza di rispetto".

Il freddo rapporto tra Messi e Sergio Ramos al PSG: "Non possiamo cancellare dieci anni di Clasicos"
Il freddo rapporto tra Messi e Sergio Ramos al PSG: "Non possiamo cancellare dieci anni di Clasicos"
"Ronaldo è meglio di Messi": la gaffe del Barcellona e la reazione del Real Madrid
"Ronaldo è meglio di Messi": la gaffe del Barcellona e la reazione del Real Madrid
Isco sempre più reietto al Real Madrid: Ancelotti è avvisato dal figlio Davide e si muove a pietà
Isco sempre più reietto al Real Madrid: Ancelotti è avvisato dal figlio Davide e si muove a pietà
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni