Lucimar Ferreira da Silva, meglio conosciuto solamente come Lucio, ha deciso di ritirarsi. Il forte difensore brasiliano che ha lasciato un segno importante in Italia, vincendo lo storico Triplete con l'Inter nel 2010 (ha vestito anche la casacca della Juventus), in un'intervista ha annunciato di voler appendere gli scarpini al chiodo. Dopo 20 anni di carriera, Lucio a 42 anni è pronto ad una nuova avventura professionale, dopo le tante battaglie in campo da calciatore.

L'ex Inter Lucio annuncia il ritiro

Lucio ha annunciato il ritiro dal calcio giocato. Il classe 1978 in un'intervista a Globo Esporte ha dichiarato senza troppi giri di parole: "Oggi è un giorno speciale per me. Oggi finisco la mia carriera come calciatore professionista. Con grande orgoglio e gratitudine per tutti coloro che mi hanno supportato durante tutto questo tempo". Dopo l'ultima esperienza alla Brasiliense si chiude così un'avventura ventennale, con Lucio che potrebbe continuare a lavorare nel mondo del calcio, ma in un'altra veste, di dirigente o tecnico.

La carriera di Lucio, protagonista del triplete con l'Inter. Tutti i titoli vinti

Tante le soddisfazioni e i successi nella carriera del difensore brasiliano, sia a livello di club che con la casacca della Nazionale. Cresciuto in patria nell’Internacional, è arrivato poi in Europa mettendosi in mostra al Bayer Leverkusen. Poi il Bayern Monaco, l’Inter, la Juventus (parentesi di 6 mesi), e il ritorno in Brasile con San Paolo, Palmeiras, Goa, Gama e Brasiliense. O Cavalo (“il cavallo”, soprannome legato alla sua stazza) è stato tra i protagonisti del triplete dell’Inter nel 2010, con la vittoria di Champions, scudetto e Coppa Italia (due i trofei nazionali in nerazzurro). Ad impreziosire il suo palmares anche una Coppa del mondo per club vinta coi nerazzurri, oltre a due Supercoppa italiane (con Inter e Juventus), 3 campionati tedeschi, 2 Coppe di Lega, e 3 Coppe di Germania. Con il Brasile si è laureato campione del mondo nel 2002 (con due Confederations Cup all'attivo), indossando la casacca della Seleçao per 105 volte diventando il quarto giocatore più presente nella classifica di sempre