Sarà Lipsia-Psg la prima semifinale di Champions League 2019/2020. Decisiva la tenacia dei tedeschi che nel secondo tempo regolano la squadra di Simeone. Vantaggio di Dani Olmo per i ragazzi di Nagelsmann, poi il pareggio su rigore dei madrileni di Joao Felix e il vantaggio decisivo del Lipsia quasi allo scadere con Adams. Ora sarà semifinale con il Psg che ieri sera aveva battuto l'Atalanta nei minuti di recupero. La gara si giocherà martedì 18 agosto alle ore 21.00.

Il Lipsia vola in semifinale contro il Psg

Il Lipsia ha davvero sorpreso tutti. Nessuno si sarebbe mai aspettato che i tedeschi riuscissero a battere l'Atletico Madrid. Ma la forza, la caparbietà, la tenacia e il gioco della squadra di Nagelsmann ha davvero sorpreso gli uomini di Simeone. Possesso palla e tocchi veloci per mettere in difficoltà Koke e compagni e conquistare una storica semifinale. Tutto è accaduto nella ripresa con un primo tempo in cui i tedeschi hanno letteralmente studiato gli spagnoli prima di affondare gli artigli nella ripresa. Il gol decisivo è significativo perché realizzato da Adams che viene dalla grande filiera Red Bull (dai Red Bull New York risultando anche come il primo giocatore statunitense a realizzare un gol in un quarto di finale di Champions League). L'esempio di come il progetto Lipsia (e anche Salisburgo) stia funzionando al meglio.

Il gol di Dani Olmo, con un colpo di testa preciso che ha sorpreso Oblak, ha dato il via alla partita che a quel punto l'Atletico ha dovuto forzare trovando il gol grazie al rigore di Joao Felix. Ma il Lipsia era ovunque, ogni giocatore sapeva come e quando coprire gli spazi con velocità e intelligenza tattica. La rete di Adams nel finale, con un destro dalla distanza deviato dalla difesa dell'Atletico ha messo poi la parola fine al match. Lipsia e Psg si affronteranno ora in una semifinale che per entrambe le squadre arriva per la prima volta nella storia. E' il secondo anno di fila che accade questa situazione dopo che la scorsa edizione fu il Tottenham ad andare in semifinale per la prima volta nella sua storia.

Neglesmann il tecnico più giovane a centrare una semifinale di Champions

Più sorprendente ancora è il dato del tecnico del Lipsia, Julian Naglesmann, che è l'allenatore più giovane della storia della Champions League a conquistare una qualificazione in semifinale. Solo 33 anni per lui capace di centrare un obiettivo a dir poco straordinario per lui. Il Lipsia è anche la squadra più giovane a raggiungere una semifinale di Champions League essendo stata fondata solo nel 2009.