26 Novembre 2021
13:47

L’esordio da sogno di Missori con la Roma: “Ieri a scuola con altri ragazzini, ora in prima squadra”

José Mourinho ha raccontato un retroscena su Filippo Missori, che contro lo Zorya ha fatto il suo esordio con la Roma ed è diventato il più giovane a giocare un match in competizione UEFA con una squadra Italiana.
A cura di Vito Lamorte

Una serata che Filippo Missori non dimenticherà mai. Contro lo Zorya il giovane calciatore ha fatto l'esordio con la maglia della Roma ed è diventato il più giovane a giocare un match in competizione UEFA con una squadra Italiana. Una bella soddisfazione per il ragazzo e per tutto il club, visto che si tratta di un ragazzo che ha fatto tutta la trafila nelle giovanili giallorosse fino all'esordio europeo con la prima squadra.

Il terzino prodotto del settore giovanile della squadra della Capitale è entrato in campo al 79′ al posto di Mkhitaryan e alla fine della partita, dopo che José Mourinho gli ha regalato il pallone del match, non ha nascosto l'emozione. Missori era stato convocato la prima volta con la prima squadra lo scorso 24 ottobre scorso per Roma-Napoli, quando lo Special One aveva inserito nella lista dei disponibili dei ragazzi della Primavera in seguito al disastro norvegese contro il Bodo/Glimt.

Missori ai canali ufficiali del club dopo l'esordio con la maglia giallorossa si è espresso così: "Un'emozione incredibile per me che sono cresciuto in questa società. Il mister mi ha dato questa opportunità e lo ringrazio molto. Il mister mi ha chiamato e mi sono fatto trovare pronto senza timore e ansia. Ci abbiamo scherzato su prima di entrare e a fine partita mi ha regalato il pallone per ricordare l'esordio. Mourinho è un grande allenatore da sempre, è un privilegio allenarmi con lui. Quando mi chiama mi faccio sempre trovare pronto e tutto il lavoro è stato ripagato. Dedica? Alla mia famiglia, mi è sempre stata vicina nei momenti belli e brutti. Ai miei amici che erano allo stadio e alla mia ragazza, che mi sta sempre vicina".

Lo scorso luglio Filippo Missori ha firmato il suo primo contratto da professionista e contro lo Zorya ha fatto la sua prima presenza con la prima squadra: un momento di gioia che, come abbiamo appena visto, ha fatto fatica a descrivere lui stesso.

Questo classe 2004 si è fatto notare nel suo percorso giovanile per le sue doti fisiche e per la sua duttilità, visto che è stato impiegato come su entrambe le fasce e in alcune situazioni anche qualche metro più avanti. Le sue prestazioni lo hanno premiato anche con le convocazioni nelle nazionali di categoria e ieri è arrivata il momento più atteso.

Anche Mourinho dopo la vittoria che ha assicurato ai giallorossi almeno il playoff di Conference League si è soffermato dell'esordio di Missori: "Ha giocato la prima partita a 17 anni con la sua amata Roma. Ieri sono andato a scuola, era con gli altri ragazzini e oggi è in prima squadra. È un traguardo importante per lui e i suoi amici di scuola".

Lutto in casa Roma, è morto a 35 anni Salvatore Gervasi: era il medico della squadra femminile
Lutto in casa Roma, è morto a 35 anni Salvatore Gervasi: era il medico della squadra femminile
Altri positivi al Covid nell'Udinese: un calciatore ieri era in campo contro l'Atalanta
Altri positivi al Covid nell'Udinese: un calciatore ieri era in campo contro l'Atalanta
Il sogno di Vanessa Ferrari si è avverato e ha portato con sé la nascita di una grande squadra
Il sogno di Vanessa Ferrari si è avverato e ha portato con sé la nascita di una grande squadra
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni