Quale sarà il futuro di Leo Messi? Il fenomenale numero 10 argentino rinnoverà a vita con il Barcellona? Se così non dovesse essere c'è già chi è pronto a tentare l'affondo. Oltre all'Inter che non ha mai nascosto il sogno di ingaggiare prima o poi la Pulce, c'è anche il Newell's Old Boys. Il club di Rosario, città natale di Messi, che ha avuto modo di poter contare su di lui nelle Giovanili, si è esposto attraverso le parole del vicepresidente Cristian D'Amico he ha dichiarato senza troppi fronzoli: "Se Leo Messi dovesse decidere di lasciare il Barcellona, giocherà nel Newell’s Old Boys".

Quale futuro per Leo Messi, la situazione di contratto con il Barcellona

Il futuro di Leo Messi è al centro di un vero e proprio tormentone. Al momento il contratto dell'argentino numero 10 è in scadenza di contratto nel 2021. Il Barcellona ha a più riprese aperto al rinnovo del vincolo del suo calciatore più rappresentativo, affinché possa rimanere a vita in Catalogna. Il discorso finora non è stato "lineare", anche alla luce dei dubbi del giocatore che non essendo più giovanissimo, ha pensato anche alla possibilità di un ritorno dove tutto è iniziato, ovvero in patria. Il tutto alla conclusione "naturale" del suo rapporto con i blaugrana.

Il Newell's Old Boys è pronto ad ingaggiare Messi in caso di addio al Barcellona

In questo possibile scenario sarebbe pronto ad inserirsi il Newell's Old Boys, società di Rosario in cui Leo Messi ha giocato a livello giovanile dal 1995 al 2000 prima del trasferimento in Europa. Ai microfoni della stampa sudamericana e in particolare di Diario Olé a parlare di questa prospettiva è stato Cristian D'Amico, vicepresidente del club argentino. El Rojinegro sarebbe prontissimo a fare il possibile per assecondare l'eventuale volontà di Messi di chiudere la carriera nella squadra della sua città: "Se Leo Messi dovesse decidere di lasciare il Barcellona, giocherà nel Newell’s Old Boys"

Le parole del vicepresidente del Newell's Old Boys. Al momento le percentuali di realizzazione di quello che è un vero e proprio sogno per D'Amico e per tutti i tifosi del Newell's non sono altissime. I rossoneri d'Argentina però resteranno alla finestra, sperando in quello che sarebbe un vero e proprio colpo di scena: "Non dipende dunque solamente da noi. Potrebbe aiutarci anche la AFA, Tapia (l'attuale presidente della Federcalcio argentina, ndr) è suo amico. Io non l’ho mai contattato, cerco di non disturbarlo. Non passa giorno nel quale non pensi a Messi al Newell’s. Niente nella vita è impossibile, anche se stiamo parlando del migliore giocatore al mondo".