Dopo il greco Tachtsidis un altro calciatore del Lecce è risultato positivo al Covid-19. Si tratta del difensore colombiano 21enne Brayan Vera appena rientrato dalle vacanze. Il ragazzo è asintomatico ed è stato messo in isolamento. A titolo precauzionale la stessa misura è stata presa per tutta la prima squadra che ha dovuto annullare l'allenamento previsto per questo pomeriggio ed è stata isolata in una struttura idonea. A comunicarlo la stessa società pugliese reduce dalla retrocessione in Serie B:

"L’U.S. Lecce comunica che il calciatore Brayan Vera è risultato positivo al Coronavirus – si legge nella nota pubblicata sul sito ufficiale del club giallorosso –. Il giocatore, che aveva un permesso della società ad un rientro posticipato rispetto alla data stabilita per il raduno, si è sottoposto individualmente al test molecolare nella giornata di martedì 26 agosto. Il calciatore è asintomatico e secondo i Protocolli Sanitari in vigore è in isolamento, sotto la supervisione dello staff medico societario in stretta collaborazione con l’Autorità Sanitaria locale. La società, a titolo precauzionale, ha annullato la seduta d’allenamento di questo pomeriggio ed ha disposto l’isolamento del gruppo squadra in una idonea struttura, secondo quanto previsto dalle disposizioni attualmente in vigore".

Il calciatore colombiano classe '99 dunque, rientrato con qualche giorno di ritardo dalle vacanze (con il permesso della società), si era appena aggregato al gruppo che già da qualche giorno ha cominciato la preparazione in vista del prossimo campionato di Serie B (che dovrebbe iniziare il prossimo 26 settembre) agli ordini del nuovo allenatore Eugenio Corini che la scorsa settimana ha preso il posto dell'esonerato Fabio Liverani.  Brayan Vera non è però l'unico caso di calciatore risultato positivo al tampone per il Covid-19 ufficializzato oggi da squadre del campionato cadetto.

Positivo al coronavirus anche Raffaele Schiavi del Cosenza

Anche il Cosenza ha infatti comunicato la positività al coronavirus di un suo tesserato che però, a differenza del leccese Vera, era ancora in vacanza. Si tratta di Raffaele Schiavi che è asintomatico e in isolamento nel proprio domicilio in Campania. Questo il comunicato del club calabrese:

"Il Cosenza Calcio – si legge sul sito ufficiale della società rossoblu- informa di aver ricevuto dal proprio tesserato Raffaele Schiavi una certificazione che attesta la positività al Covid-19. Il giocatore, di rientro da un periodo di vacanza, si è sottoposto precauzionalmente al tampone nella propria regione di residenza risultando positivo al Coronavirus. Il giocatore è completamente asintomatico e trascorrerà il periodo di quarantena presso il proprio domicilio in Campania".