Dopo una lunga striscia di partite giocate senza mai fermarsi, Francesco Acerbi ha dovuto questa volta abbassare la testa di fronte al problema muscolare che lo ha messo ko prima del match del ‘Ferraris' di Genova. Il difensore della Lazio ha infatti accusato il riacutizzarsi di un problema al polpaccio sinistro, ed è stato costretto ad alzare bandiera bianca mettendo in apprensione Simone Inzaghi.

Quella che avrebbe dovuto essere la sua domenica record (avrebbe festeggiato le 100 partite giocate consecutivamente), si è invece rivelata per il giocatore laziale una giornata da dimenticare in fretta a causa dell'infortunio. Come ha dichiarato Inzaghi a margine della partita di Marassi, Acerbi ha infatti avuto un problema al muscolo soleo: "Ha sentito un indurimento, speriamo non ci siano lesioni".

Quanto starà fuori Francesco Acerbi

Di fronte a questo tipo di problema muscolare, e con il rischio di un eventuale stiramento, Francesco Acerbi dovrà quindi rimanere a riposo per almeno una decina di giorni e saltare la prossima in casa con il Bologna e forse anche quella di Bergamo con l'Atalanta. Nei prossimi giorni il difensore verrà sottoposto ad una serie di esami per capire la gravità dell'infortunio e preparare una tabella di marcia verso il suo rientro in campo.

Per Simone Inzaghi non è ovviamente una bella notizia. L'assenza di uno dei centrali più affidabili del campionato, che ha permesso alla Lazio di ‘partecipare' alla corsa scudetto, complica i piani del tecnico e stravolge l'assetto difensivo biancoceleste. La buona notizia per l'allenatore arriva però dal rientro dalla squalifica di Luis Felipe, che ritroverà il suo posto nel prossimo match dell'Olimpico contro la formazione di Sinisa Mihajlovic.