L'Atalanta vola in semifinale di Coppa Italia, e aspetta la vincente del confronto tra il Napoli e lo Spezia. I nerazzurri hanno battuto 3-2 la Lazio nella sfida dei quarti, in un match contraddistinto dalle tante emozioni. Decisivo per la squadra di Gasperini, rimasta in 10 in avvio di ripresa per il rosso a Palomino, il gol di Miranchuk dopo il doppio botta e risposta con le reti di Djimsiti, Muriqi, Acerbi e Malinovskyi.

Atalanta-Lazio 3-2, la cronaca della partita

Ritmi alti, gol e più di una sbavatura difensiva. Il primo tempo di Atalanta-Lazio regala emozioni, con rapidi capovolgimenti di fronte. L’approccio migliore è quello dei padroni di casa, che al 7’ passano in vantaggio, con un’iniziativa di due dei suoi difensori. Reina infatti prima dice di no a Palomino, ma poi non può nulla sul tocco di Djimsiti, dopo un tentativo di rinvio di Muriqi. Proprio quest’ultimo guida il riscatto degli ospiti, dieci minuti più tardi con un perfetto stacco aereo su cross di un ottimo Acerbi.

Acerbi che dopo la mezz’ora decide di fare tutto da solo con una bella serpentina individuale culminata in un tocco di precisione a battere Gollini. Serata di grazia per il centrale biancoceleste che però 3’ insieme ai suoi compagni di reparto si fa beffare da Malinovskyi che trova l’angolino per il 2-2 su un assist al bacio di Muriel.

Rosso a Palomino, Miranchuk decide il match dei quarti di Coppa Italia

Nella ripresa il match resta vibrante, con Inzaghi che inserisce subito Parolo e Lazzari. Proprio quest’ultimo dopo pochi minuti con un bello scatto sfugge alla difesa nerazzurra costringendo Palomino ad usare le maniera forti. Trattenuta galeotta per dire no ad una chiara occasione da gol per l’arbitro Pairetto che estrae il rosso diretto, lasciando la Dea in 10 tra le proteste di Gasperini. A sorpresa, la squadra di casa trova il nuovo vantaggio con il neoacquisto Miranchuk e va ad un passo dal raddoppio. Zapata (entrato con De Roon, al posto di Miranchuk e Malinovskyi), sciupa un calcio di rigore concesso per un fallo di Hoedt, lasciandosi ipnotizzare da Reina. Inzaghi getta nella mischia anche Immobile, e nel finale va vicinissima al pareggio con uno scatenato Acerbi prima (super Gollini) e Muriqi poi (in posizione dubbia). Alla fine però il fortino nerazzurro resiste e Gasperini conquista la semifinale di Coppa Italia.

Il tabellino di Atalanta-Lazio 3-2

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle (88′ Caldara), Freuler, Pessina, Gosens; Malinovskyi (59′ D. Zapata), Miranchuk (59′ De Roon); Muriel (63′ Toloi). All. Gasperini
LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (46′ Parolo), Hoedt (71′ Immobile), Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Escalante (62′ Correa), Akpa-Akpro, Fares (46′ Lazzari); A. Pereira (81′ Lulic), Muriqi. All. S. Inzaghi
Ammoniti: Romero (A), Malinovskyi (A), Patric (L), Fares (L), Escalante (L)
Espulsi: al 53′ Palomino (A)
Marcatori: 7′ Djimsiti (A), 17′ Muriqi (L), 34′ Acerbi (L), 37′ Malinovskyi (A), 57′ Miranchuk (A)