1.492 CONDIVISIONI
8 Maggio 2022
16:02

La rabbia di Shilton contro Maradona: “La maglia della mano de dios vale come uno straccio da cucina”

L’ex portiere dell’Inghilterra non ha mai perdonato l’ex Pibe de Oro per quel gol segnato in maniera irregolare ai Mondiali di Messico 1986. La “dieci” indossata allora dal Diez dell’Argentina è stata venduta all’asta per una cifra record, l’ex numero inglese reagisce in maniera stizzita: “Non la userei nemmeno per pulire i piatti”.
A cura di Maurizio De Santis
1.492 CONDIVISIONI
Il portiere dell’Inghilterra, Peter Shilton, viene beffato da Maradona che segna il gol con la mano de dios.
Il portiere dell’Inghilterra, Peter Shilton, viene beffato da Maradona che segna il gol con la mano de dios.

A Peter Shilton ribolle ancora il sangue nelle vene. Sono trascorsi 36 anni da quel 22 giugno 1986 ma il gol segnato da Maradona con la mano de dios resta un ferita aperta per l'Inghilterra e per il portiere beffato dal fuoriclasse dell'Argentina. Fa ancora male, ogni tanto si manifesta con una fitta. L'ex numero uno dei Tre Leoni ricorda ogni attimo: l'uscita, il salto, le braccia proteste e il pugno del Diez che – ci fosse stato il Var – sarebbe stato sanzionato con cartellino e annullamento della rete. Invece no, disse l'ex Pibe de Oro che per giustificare quel gesto furbo, quel furto (per come viene definito ancora oggi Oltremanica) richiamò a sé l'intervento divino, come una sorta di solenne punizione calata dall'alto dei cieli quattro anni dopo la guerra delle Isole Falkland-Malvine.

"Venite ad abbracciarmi, o l'arbitro non lo convaliderà", urlò Diego ai compagni di squadra sperando che all'arbitro tunisino, Ali Bennacer, non venisse in mente di sincerarsi dell'accaduto con i suoi collaboratori. La messa in scena riuscì perfettamente poi arrivò la rete del 2-0 segnata in maniera sublime, quel gol del secolo passato alla storia come una prodezza leggendaria, un misto di talento soprannaturale, classe, agonismo, capacità atletica, coraggio e fantasia.

L’ex centrocampista dell’Inghilterra, Hodge, che scambiò la maglia con Maradona dopo Argentina–Inghilterra di Messico ’86.
L’ex centrocampista dell’Inghilterra, Hodge, che scambiò la maglia con Maradona dopo Argentina–Inghilterra di Messico ’86.

Steve Hodge è il calciatore britannico che a fine match strinse la mano a D1os e gli chiese la maglia. La ebbe in dono ma quando tornò nello spogliatoio la tenne nascosta. La rabbia dei compagni di nazionale era tale che, se solo l'avessero vista, l'avrebbero fatta a pezzi. "Proprio così – racconta Shilton al tabloid, The Sun -. Fosse stato per me l'avrei distrutta". L'ex centrocampista ha custodito quella casacca per molti anni, sostenendo che non l'avrebbe venduto nemmeno per tutto l'oro del mondo, resistendo alle pressioni e alle proposte economiche più allettanti che si fecero più insistenti dopo la morte dell'asso sudamericano.

Un anno e mezzo dopo cambierà idea e la divisa numero dieci di Maradona finirà all'asta: fugato ogni dubbio sulla originalità di quella maglia, la Casa Sotheby's batterà la vendita dell'articolo per una cifra record di 7 milioni 142.500 di sterline (8 milioni 465 mila in euro).

La rabbiaLa maglia numero 10 di Maradona indossata contro l'Inghilterra ai Mondiali 1986: è stata venduta all'asta per una cifra di 8 milioni 465 mila euro.Quando Shilton è venuto a conoscenza della vicenda e dell'importo ha sbottato. Non ha mai perdonato Maradona, soprattutto perché non si è mai scusato nemmeno successivamente per quanto aveva fatto. Ecco perché oggi l'ex portiere dell'Inghilterra insiste e ne parla a mo' di straccio da cucina: "Mai avrei scambiato la mia maglia con lui. Non la userei nemmeno per lavare i piatti nel mio bungalow. Se i miei compagni ed io avessimo saputo che Hodge l'aveva portata con sé nello spogliatoio l'avremmo fatta in mille pezzi… da lì dentro non sarebbe mai uscita".

Tornare indietro con la memoria a quel giorno fa trasecolare l'ex calciatore. "Ci hanno rubato un Mondiale. Ero il capitano quel giorno e sto ancora male quando penso a cosa è successo. Volevo vincere la Coppa non scambiare la maglia con chi ci ha fatto un furto".

1.492 CONDIVISIONI
Nations League in TV, dove vedere le partite: Svizzera-Spagna su Mediaset, Portogallo-Repubblica Ceca su Sky
Nations League in TV, dove vedere le partite: Svizzera-Spagna su Mediaset, Portogallo-Repubblica Ceca su Sky
Damiani difende Radu e attacca l'Inter:
Damiani difende Radu e attacca l'Inter: "Basta accuse, avrebbe perso lo Scudetto lo stesso”
Lo striscione nascosto contro i Mondiali 2022:
Lo striscione nascosto contro i Mondiali 2022: "15000 morti per grandi eventi, FIFA senza coscienza"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni