La Coppa Italia prende il via anche per la Juventus campione d'Italia in carica. La squadra di Andrea Pirlo giocherà gli ottavi di finale in gara secca contro il Genoa. Il match inizierà alle ore 20:45 e si giocherà all'Allianz Stadium di Torino. Un appuntamento importante per capire lo stato di forma dei bianconeri che dovranno fare i conti con diverse assenze tra Covid ed infortuni. Per questo Pirlo dovrebbe optare per una formazione prudente, con tante rotazioni, a partire dall'impiego sicuro da titolare di Federico Bernardeschi che avrà la grande occasione di dimostrare le sue qualità.

Turno di riposo per Cristiano Ronaldo con l'utilizzo però di Morata in attacco, specie per far ritrovare minutaggio allo spagnolo dopo l'assenza per infortunio. Occasione anche per Kulusevski e per il giovanissimo Dragusin in difesa. Ballardini invece dovrebbe affidarsi, presumibilmente, al seguitissimo Gianluca Scamacca che sarebbe finito nel mirino della Juventus in questo mercato di gennaio. Nei rossoblù spazio anche a Rovella e Pjaca che sono di proprietà dei bianconeri (per il centrocampista manca solo l'ufficialità).

Juventus-Genoa di Coppa Italia: le probabili formazioni

La Juventus dovrebbe cambiare faccia in vista di questa sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Saranno infatti diversi i volti nuovi che scenderanno in campo dal primo minuto, alle 20:45, all'Allianz Stadium di Torino. Pirlo concederà minuti importanti a Chiellini titolare al fianco del giovanissimo Dragusin su cui la Juventus punta tantissimo. Nel 4-4-2 di partenza spazio allora a Buffon in porta con Demiral terzino destro e Frabotta a sinistra. Centrocampo con Arthur e Rabiot centrali e Bernardeschi (che avrà la grande chance di convincere Pirlo ad un maggiore impiego) e Portanova, in odore di trasferimento in Liguria, sugli esterni. In attacco invece Pirlo si affiderà al ritrovato Morata, a caccia di una condizione fisica ottimale dopo l'infortunio, al fianco di Kulusevski.

Il Genoa invece, forte anche di una rosa molto lunga, potrà contare su una formazione formata da un mix di titolari e giocatori poco utilizzati fino a questo momento. Il tecnico dei rossoblù, reduce dal successo contro il Bologna in campionato, giocherà con Marchetti in porta e una linea difensiva formata da Goldaniga, Mani e Criscito nel 3-5-2 di partenza. A centrocampo Ghiglione e Czyborra sugli esterni con Melegoni, Badelj e Rovella che è pronto a mettere la firma sul suo contratto con i bianconeri dopo le visite mediche dei giorni scorsi. In attacco Pjaca, ancora di proprietà dei bianconeri, al fianco di Gianluca Scamacca che sarebbe il grande obiettivo di mercato a gennaio di Paratici. Un'occasione anche per lui per mettersi in mostra sotto gli occhi di Pirlo.

Le probabili formazioni di Juventus-Genoa

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Demiral, Dragusin, Chiellini, Frabotta; Bernardeschi, Arthur, Rabiot, Portanova; Kulusevski, Morata. All. Pirlo.

GENOA (3-5-2): Marchetti; Goldaniga, Bani, Criscito; Ghiglione, Rovella, Badelj, Melegoni, Czyborra; Scamacca, Pjaca. All.: Ballardini.