278 CONDIVISIONI
23 Dicembre 2021
11:13

Jorginho chirurgico, dopo la Svizzera non ha più sbagliato un rigore: ha trovato l’errore

Jorginho non ha più sbagliato un rigore dopo l’errore decisivo dal dischetto contro la Svizzera all’Olimpico. Il centrocampista del Chelsea ha trovato l’errore.
A cura di Fabrizio Rinelli
278 CONDIVISIONI

Piccola rincorsa, zero saltelli prima di calciare e la palla che finisce alta. È l'immagine ben impressa nella memoria collettiva italiana dell'ultimo rigore fallito da Jorginho tra Nazionale e Chelsea. Un tiro dagli 11 metri che ha poi di fatto sbarrato la strada agli Azzurri verso la qualificazione diretta ai Mondiali 2022 in Qatar. Tutto infatti è rimandato ai temibili playoff. Jorginho da quel maledetto 12 novembre non ha più sbagliato un calcio di rigore con la squadra di Tuchel. Ha infatti nuovamente cambiato la modalità di tiro ripescando ancora dal passato.

Abbiamo infatti conosciuto Jorginho calciare penalty in una modalità ben precisa. Il centrocampista del Chelsea si è sempre esibito in una breve corsa lenta e poi un piccolo saltello poco prima di impattare la sfera sul dischetto. Ha funzionato con la Spagna nella semifinale degli Europei ma non con l'Inghilterra in finale dato che Pickford riuscì a intuire il suo tiro. Il saltello prima del calcio di rigore fu fallimentare poi soprattutto il 5 settembre scorso quando in Svizzera si fece neutralizzare da Sommer il tiro dal dischetto che complicò subito il cammino dell'Italia.

E così da quel giorno la sua modalità di calcio è cambiata di nuovo. Ha realizzato infatti due gol contro il Malmoe in Champions League su calcio di rigore senza il saltello ma calciando la palla forte, normalmente, verso la porta spiazzando il portiere. Sembrava essere l'inizio di una nuova fase della sua carriera e invece la maledetta notte dell'Olimpico in cui l'Italia affrontò la Svizzera al ritorno a caccia di una vittoria che avrebbe dato al 99% agli Azzurri la certezza di un posto ai Mondiali senza passare dai playoff, cambiò tutto.

L'errore dal dischetto che ha stroncato il cammino dell'Italia verso i Mondiali ha portato nuovamente Jorginho a calciare i rigori alla vecchia maniera. Nelle settimane successive, al Chelsea ha calciato ben quattro rigori fino ad oggi. Contro il Manchester United, due contro il Leeds e poi in Coppa di Lega sul campo del Brentford. Tutti i rigori sono stati realizzati con Jorginho che è tornato a impattare la palla con un piccolo saltello che precede la conclusione. Un modo come un altro anche per riprendere fiducia in se stesso dopo gli errori decisivi con l'Italia.

Jorginho infatti ha dimostrato di voler tornare nuovamente alla modalità di rigore col saltello per un motivo ben preciso: si sente più sicuro. Quel tipo di penalty ha sempre caratterizzato il centrocampista del Chelsea nel corso della sua carriera. Si è dovuto adeguare però a un cambiamento soprattutto perché la doppia batosta con la Svizzera lo richiedeva. Contro il Malmoe ad esempio, Jorginho ha calciato uno dei due rigori normalmente ma per un attimo stava cedendo alla sua natura di esibirsi nel classico saltello. Sintomo che proprio in quel modo si senta sicuro.

278 CONDIVISIONI
Chelsea-Liverpool infinita, i Reds vincono la FA Cup solo ai rigori: di Tsimikas il penalty decisivo
Chelsea-Liverpool infinita, i Reds vincono la FA Cup solo ai rigori: di Tsimikas il penalty decisivo
Criscito disperato dopo il rigore parato da Audero, il portiere corre a baciarlo: un grande gesto
Criscito disperato dopo il rigore parato da Audero, il portiere corre a baciarlo: un grande gesto
Il portiere esulta come un pazzo dopo aver incassato un rigore: finale persa, tifosi sconcertati
Il portiere esulta come un pazzo dopo aver incassato un rigore: finale persa, tifosi sconcertati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni