5.160 CONDIVISIONI
26 Giugno 2021
21:03

Italia ed Austria non si inginocchiano: “Non è stato richiesto il momento antirazzismo”

L’Italia ha deciso di non decidere. I calciatori della Nazionale non si sono inginocchiati prima della partita degli ottavi di finale degli Europei con l’Austria. Gli Azzurri avrebbero realizzato quel gesto simbolo della protesta del movimento Black Lives Matter solo se lo avesse fatto anche la nazionale austriaca.
A cura di Alessio Morra
5.160 CONDIVISIONI

I calciatori dell'Italia e quelli dell'Austria hanno deciso di non inginocchiarsi prima dell'inizio della partita valida per gli ottavi di finale degli Europei. Fino all'ultimo minuto c'era la possibilità di cambiare idea, ma nessuna delle due federazione ha fatto richiesta e così a Wembley le due squadre non si sono unite alla protesta Black Live Matters.

Né Italia né Austria in ginocchio: nessun gesto contro il razzismo

Alla fine dunque nessun inginocchiamento. Si sapeva già. Perché l'Italia aveva fatto sapere con un paio di giorni d'anticipo che non avrebbe fatto questo gesto. C'è stata un po' di confusione all'interno del gruppo della Nazionale, con i calciatori divisi e una linea comune che non era stata concordata fino a venerdì scorso. Alla fine si è deciso di agire a specchio. L'Italia ha voluto emulare gli avversari, che non hanno voluto inginocchiarsi. Tutto lecito. Perché questo cerimoniale non viene effettuato in tutte le partite.

Però la non scelta degli Azzurri ha creato delle discussioni, e pure molto accese. Non tutte le Nazionali hanno aderito alla forma di protesta del movimento Black Lives Matter. L'Italia è stata quasi costretta a prendere una posizione ufficiale dopo la partita Italia-Galles di domenica scorsa in cui solo cinque calciatori hanno imitato quelli gallesi e si sono inginocchiati. Negli ultimi giorni si è creato un pasticcio comunicativo che ha portato grosse discussioni. Nello spogliatoio se n'è parlato tanto e la maggioranza dei calciatori è contraria a questo gesto. Leonardo Bonucci, capitano con l'Austria in vece dell'infortunato Chiellini, ha annunciato il ‘no'. Anche se sarebbe corretto dire che questa è una non scelta se si considera che la Nazionale farebbe questo gesto se lo facesse anche la squadra avversaria, in questo caso l'Austria.

Chiellini: "In ginocchio se lo fanno gli avversari"

Il capitano della Nazionale italiana ha spiegato che l'Italia si inginocchierà prima delle partite degli Europei solo se ci sarà un'espressa richiesta della squadra avversaria di turno:

Oggi credo che non ci sia nessuna richiesta, se e quando ricapiterà una richiesta di altre squadre ci inginocchieremo per sentimento di solidarietà e di sensibilità verso le altre nazionali e cercheremo di combattere il ‘nazismo' in altro modo con delle iniziative insieme alla federazione.

5.160 CONDIVISIONI
La Rai rifiuta l'anticipo di Austria-Italia per l'esordio dei Mondiali: c'è Ballando con le stelle
La Rai rifiuta l'anticipo di Austria-Italia per l'esordio dei Mondiali: c'è Ballando con le stelle
Prossima partita Italia prima dei Mondiali, quando si gioca: data e avversario
Prossima partita Italia prima dei Mondiali, quando si gioca: data e avversario
La Lazio fa chiarezza su Immobile dopo il caos infortunio con l'Italia: rebus sui tempi di recupero
La Lazio fa chiarezza su Immobile dopo il caos infortunio con l'Italia: rebus sui tempi di recupero
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni