144 CONDIVISIONI
10 Luglio 2022
17:03

Il Napoli sogna il colpo Dybala, verità o bugia di mercato: “Le vie del Signore sono infinite”

Le parole di Edoardo De Laurentiis a un ragazzino che gli chiedeva della Joya arrivano dopo la smentita del diesse, Giuntoli. Il Napoli attende la risposta sull’offerta di rinnovo presentata a Koulibaly. In caso di addio il budget sarà destinato all’ex juventino? “Chi lo sa…”
A cura di Maurizio De Santis
144 CONDIVISIONI

    Paulo Dybala in maglia azzurra al ‘Maradona', un altro dieci argentino nel Napoli è il sogno dei tifosi partenopei.

Paulo Dybala al Napoli. Un argentino, l'ennesimo, nel tempio del ‘Maradona'. Una folata di Joya per una squadra che, davvero riuscisse ad avere in rosa l'ex juventino, avrebbe armi sufficienti abbastanza per restare competitiva per lo scudetto e qualche carta in più da giocarsi in previsione del prossimo campionato.

L'obiettivo – al netto delle avversarie che si stanno rinforzando (non solo Milan, Inter e Juventus ma attenzione anche i movimenti di Roma e Fiorentina) – è sempre lo stesso: piazzarsi tra le prime quattro e guadagnare la qualificazione alla Champions. Per tutto il resto, ci sarà tempo per sognare.

La realtà, almeno per adesso, è tutta prefigurata dalle parole del direttore sportivo, Cristiano Giuntoli. Nella conferenza stampa a Dimaro (sede del ritiro dei partenopei) ha cassato il nome del sudamericano definendolo "fuori portata" e in "trattativa con altre squadre".

Il Napoli attende una risposta da Koulibaly sul rinnovo dopo l’offerta rivelata dal diesse Giuntoli.
Il Napoli attende una risposta da Koulibaly sul rinnovo dopo l’offerta rivelata dal diesse Giuntoli.

Alla luce del progetto di contenimento dei costi voluto dal presidente, De Laurentiis, più che una rivelazione è stata una conferma e una smentita al tempo stesso rispetto alle voci dei giorni scorsi che avevano tirato in ballo (anche) Dybala quale possibile colpo a effetto dei campani.

Un sacrificio importante, oneroso per i conti del club, il presidente è disposto a farlo (solo) per Koulibaly: perché rinnovi il contratto in scadenza nel 2023 gli ha offerto 6 milioni netti a stagione e la prospettiva di restare in società a fine carriera con un ruolo dirigenziale.

Il difensore senegalese, per il quale il tecnico ha già preparato la fascia di capitano, ha preso un po' di tempo per riflettere. Molto probabilmente la matassa si sbroglierà entro la prossima settimana quando, giunto nel quartier generale in Val di Sole, avrà il colloquio chiarificatore con il patron.

C'è un ‘piano b' nel caso KK andasse via? "Chi lo sa… Le vie del Signore sono infinite", dice Edoardo De Laurentiis che risponde alla domanda ingenua di un ragazzino tifoso del Napoli salito in Trentino per seguire la squadra. Che sia verità o una bugia bianca lo si saprà presto. Fatto sta che non aver sottolineato le esternazioni del diesse ha fatto drizzare le antenne ai tifosi. Andrebbero a lui i soldi messi a budget per Koulibaly? Chissà.

Dries Mertens è svincolato, il contratto col Napoli è scaduto a fine giugno ma per adesso non ci sono notizie sul rinnovo.
Dries Mertens è svincolato, il contratto col Napoli è scaduto a fine giugno ma per adesso non ci sono notizie sul rinnovo.

La priorità adesso è occuparsi del centrale. "Arriva nei prossimi giorni, è stato impegnato con la nazionale – ha aggiunto De Laurentiis jr -. Non posso entrare nella testa di ogni singolo giocatore. Koulibaly è un uomo vero, ha dimostrato di essere una persona perbene negli anni. Per noi confermarlo come giocatore e dirigente è la cosa più importante al mondo".

Un riferimento anche per Mertens, il cui contratto invece è già scaduto e pure è nel cuore dei partenopei: "Gli sono stati offerti due milioni e mezzo di euro netti. Penso che accetterà. Napoli è una città che gli ha dato molto e gli potrà dare parecchio".

144 CONDIVISIONI
Kvaratskhelia ancora infortunato, può saltare Napoli-Udinese per il rischio doping
Kvaratskhelia ancora infortunato, può saltare Napoli-Udinese per il rischio doping
L'undicesima meraviglia del Napoli, Udinese battuta 3-2: Spalletti guarda tutti dall'alto
L'undicesima meraviglia del Napoli, Udinese battuta 3-2: Spalletti guarda tutti dall'alto
Deulofeu lascia il campo in lacrime per infortunio, ha sentito un dolore fortissimo
Deulofeu lascia il campo in lacrime per infortunio, ha sentito un dolore fortissimo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni