21 Aprile 2022
16:41

Il Manchester United di ten Haag ha già il primo rinforzo: “È un peccato mortale”

L’arrivo di Erik ten Hag al Manchester United è solo il primo tassello di una rivoluzione nella rosa dei Red Devils: tanti i giocatori in uscita, altrettanti gli arrivi.
A cura di Paolo Fiorenza

Com'era ampiamente nelle previsioni dopo gli ultimi giorni di accelerata, Erik ten Hag è ufficialmente il nuovo allenatore del Manchester United: per il 52enne olandese contratto di tre anni con opzione per un'ulteriore stagione, mentre all'Ajax va un indennizzo di 1,7 milioni di sterline per liberare il tecnico dal vincolo in essere. Toccherà dunque all'artefice dell'ultimo ciclo vincente dei Lancieri cercare di risollevare le sorti dei Red Devils dopo l'attuale deludente stagione che li dovrebbe vedere, salvo sorprese al momento poco probabili, estromessi dalla qualificazione alla prossima Champions League.

Molto si è detto sulla rifondazione che sarà necessaria a Old Trafford nella prossima estate: una tabula rasa o quasi, anticipata peraltro dallo stesso Ralf Rangnick, che allo scadere dei suoi mesi da traghettatore in panchina andrà ad occupare la sedia garantitagli dal suo contratto biennale di consulente. "È chiaro che non saranno sufficienti un paio di acquisti, credo che compreremo  cinque o più giocatori", ha detto un paio di giorni fa il tedesco. E per molti che entreranno, ce ne saranno altrettanti che andranno via, dai calciatori in scadenza a giugno che non rinnoveranno (Lingard, Mata, Cavani e con ogni probabilità anche Pogba) a quelli non adatti allo stile di gioco di ten Hag: in questa ottica, neanche la permanenza di Cristiano Ronaldo può dirsi sicura.

Donny van de Beek non vede l’ora di ritrovare il sorriso col suo mentore ten Haag
Donny van de Beek non vede l’ora di ritrovare il sorriso col suo mentore ten Haag

C'è tuttavia un giocatore che fin da ora è sicuro di far parte del nuovo progetto dello United e sicuramente tornerà a Manchester in estate: quel Donny van de Beek esploso in maglia Ajax proprio sotto le sapienti cure del tecnico olandese e poi trasferitosi ai Red Devils nel settembre 2020 per 39 milioni di euro più bonus. Il centrocampista non è mai riuscito ad imporsi durante la gestione Solskjaer: nulla più di un panchinaro al quale sono state date sempre meno chance, fino alla cessione in prestito secco all'Everton nello scorso gennaio. Dal 1 luglio van de Beek sarà di fatto il primo rinforzo per ten Hag, la cui stima per il giocatore è dimostrata dal commento fatto dal tecnico quando alla fine dello scorso anno gli fu chiesto delle difficoltà del suo ex calciatore in maglia United: "La trovo una situazione dura, un peccato mortale. Se non hai ancora avuto una possibilità, anche il tuo sviluppo si bloccherà".

Dal canto suo, van de Beek non vede l'ora di avere finalmente la chance di dimostrare che il giocatore che aveva fatto parte dello straordinario Ajax che raggiunse le semifinali di Champions e fece fuori la Juve è ancora lì ed è pronto ad essere un pilastro dello United che verrà. Il suo like ad un post sul passaggio di ten Haag ai Red Devils dice molto sulla felicità del 25enne nazionale olandese: è un jolly insperato che può completamente rilanciare la sua carriera.

ten Hag ha preso la sua decisione su Cristiano Ronaldo: come sarà il Manchester United del futuro
ten Hag ha preso la sua decisione su Cristiano Ronaldo: come sarà il Manchester United del futuro
Il Manchester United costretto a cancellare un tweet su ten Hag: tifosi inferociti
Il Manchester United costretto a cancellare un tweet su ten Hag: tifosi inferociti
Doppio incarico per Rangnick: sarà ct dell'Austria e consulente di ten Hag al Manchester United
Doppio incarico per Rangnick: sarà ct dell'Austria e consulente di ten Hag al Manchester United
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni