11 Novembre 2021
9:05

Il mancato arrivo di Dani Alves al Barcellona di Xavi diventa un giallo: colpa della Liga

Prima le tante indiscrezioni sul contatto tra Dani Alves e il Barcellona, avvallato da Xavi, per un clamoroso ritorno dell’esterno 38enne alla corte catalana. Poi, la smentita del giocatore brasiliano. Quindi le ultime voci: l’affare era già concluso sulla base di 1 milione di euro da gennaio a giugno, ma a bloccare tutto sarebbe stata la Liga.
A cura di Alessio Pediglieri

Il ritorno di Xavi Hernandez al Barcellona ha rilanciato il nome del club all'interno delle cronache sportive di questi giorni, con i campionati fermi per le Nazionali, in cui si studiano le mosse dell'ex stella tornato "a casa" e accolto come un re, dopo l'apprendistato all'Al Sadd. Tanti i rumor, le indiscrezioni e le anticipazioni su quali potranno essere le mosse che a gennaio dovrebbero rivedere il club di Laporta al lavoro nel mercato di riparazione. Tra queste, anche la voce di un ritorno di Dani Alves in Catalogna: sia il Barça sia il brasiliano avrebbero smentito su un imminente confronto per stabilire i parametri. Ma dietro tutto ciò c'è chi dice che il tentativo sia stato fatto, poi fermato per ben altri motivi.

Dalla Spagna al Brasile il passo è breve quando si parla di Dani Alves che in Liga ha segnato i suoi più importanti successi in carriera e che a 38 anni, dopo una turbolenta parentesi con il San Paolo, sembrava essere sul punto di un clamoroso ritorno, al Barcellona, contattato da Xavi. Il nome dell'esterno più vincente al mondo era subito balzato all'onore delle cronache azulgrana all'indomani dell'insediamento dell'ex centrocampista che ha rilevato il posto di Koeman. Xavi lo avrebbe voluto nello spogliatoio per ridare la mentalità vincente, usufruendo del carisma e dell'esperienza di un giocatore come Dani Alves in un momento così particolare.

Indiscrezioni vicine al mondo Barça hanno anche anticipato le basi del possibile accordo: un milione di euro da gennaio a giugno, una cifra ‘simbolica' che avrebbe permesso a Dani Alves di dare una mano concreta su una cifra condivisa a tal punto che sembrava imminente un confronto diretto con la proprietà per ratificare il tutto. Poi, le smentite: dal club nessuna menzione al possibile contatto con il brasiliano e dal giocatore, attraverso l'ufficio stampa, la conferma di non aver mai contattato il Barcellona.

Piccole contraddizioni in una situazione più che confusa. Non è un mistero che Dani Alves nel recente passato si sia offerto al Barcellona per tornare e dare una mano al club, ma c'è chi assicura – come i cronisti di ‘Sport' – che nei giorni scorsi c'era stato un reale filo diretto tra giocatore e club, avvallato da Xavi che conosce come pochi Dani Alves. Poi il dietrofront, perchè?

Sempre dalla Spagna arrivano indiscrezioni su quello che potrebbe essere il reale motivo dello stop ad una trattativa che vedeva d'accordo tutti. Di traverso si sarebbe messa la Liga che – secondo sempre ‘Sport' – sta monitorando costantemente la situazione economica dei vari club, tra cui il Barcellona che, come è noto, naviga in acque finanziarie più che agitate. Così, seguendo le direttive del Fair Play Finanziario, per la finestra di gennaio potrebbe fermare il mercato in entrata del Barça. L'eventuale accordo per un semplice milione di euro ufficializzato per l'ingaggio non avrebbe convinto la Liga, sicura che per vie trasversali sarebbero arrivati ben altri compensi concordati con Dani Alves.

Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un
Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un "intoccabile" di Xavi
Marotta spiega i mancati arrivi all'Inter:
Marotta spiega i mancati arrivi all'Inter: "Dybala? Non c'era necessità. Bremer? Siamo condizionati"
Come riesce il Barcellona a fare un calciomercato pazzesco
Come riesce il Barcellona a fare un calciomercato pazzesco "senza avere soldi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni