9 Novembre 2021
14:19

La Liga indaga sulla clausola di Xavi: il Barcellona rischia il blocco sul mercato

L’arrivo di Xavi ha ridato euforia al Barcellona ma ora l’ex centrocampista dovrà fare i conti con i problemi del club. Intanto La Liga sta analizzando il pagamento della clausola rescissoria versata all’Al-Sadd per liberare il tecnico: se dovesse superare i 3 milioni di euro il club blaugrana rischia di venire escluso dalla prossima finestra di mercato.
A cura di Vito Lamorte

C'è grande entusiasmo per l'arrivo di Xavi sulla panchina del Barcellona. L'ex centrocampista blaugrana dopo aver terminato la carriera da calciatore in Qatar ha iniziato proprio lì il suo percorso da allenatore e a 41 anni l'uomo partito da Terrassa è approda al Camp Nou come timoniere dopo essere stato condottiero in campo con la maglia numero 6. Mentre Xavi inizia il suo lavoro alla Ciutat Esportiva, c'è chi sta controllando che tutti i movimenti finanziari del club catalano viste le difficoltà a cui sta facendo fronte la società e se ci dovesse essere qualcosa che non rientra nei piani economici dei Culé. 

La Liga, secondo quanto riportato da Cadena Cope, sta analizzando il pagamento della clausola rescissoria versata all'Al-Sadd per liberare il tecnico perché, come già anticipato, il Barça si trova in una situazione economica alquanto precaria, con un debito da 1,35 miliardi di euro. Se dovessero emergere delle incongruenze rispetto ai piani stabili a inizio anno la situazione potrebbe complicarsi parecchio per il club catalano: se il Barcellona ha pagato più di 3 milioni di euro, provando a compensare il resto della clausola di 5 milioni impegnandosi con amichevoli e tour in Qatar, il club blaugrana rischia di venire escluso dalla prossima finestra di mercato. Una situazione non facile.

Dopo la presentazione di ieri c'è grande euforia per il ritorno di uno dei calciatori più iconici del club e Xavi a Barça TV ha parlato del suo desiderio di tornare di nuovo a fare parte del club che lo ha cresciuto: "È un sogno che si avvera. Nel 2015 il mio sogno era tornare e torno con la massima responsabilità, ma con euforia ed entusiasmo. Dobbiamo lavorare sodo. Ho una grande voglia di iniziare. Sento che il Barça è la mia casa, ma so che ho una responsabilità molto grande. So che arrivo in un momento difficile per la società, ma mi sento preparato".

Il Barça le prova tutte per registrare i nuovi acquisti: il caso de Jong è l'apice del disastro economico
Il Barça le prova tutte per registrare i nuovi acquisti: il caso de Jong è l'apice del disastro economico
Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un
Il Barcellona ora sorprende anche Ter Stegen: pronti a sacrificare un "intoccabile" di Xavi
Raphinha è il simbolo della crisi economica del Barcellona: inserita una clausola anti insolvenza
Raphinha è il simbolo della crisi economica del Barcellona: inserita una clausola anti insolvenza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni