13 Ottobre 2021
17:53

Il dramma di David Brooks, ha una rara forma di tumore: “È un momento molto difficile per me”

David Brooks, 24 anni, calciatore del Bournemouth e del Galles, ha condiviso sui social network un messaggio durissimo, spiegando quali sono le sue condizioni di salute. La diagnosi dei medici non gli ha lasciato scampo: ha un linfoma di Hodgkin al secondo stadio, una forma rara di tumore. “Sono fiducioso che mi riprenderò completamente”.
A cura di Maurizio De Santis

La diagnosi ha gelato il sangue nelle vene di David Brooks e delle persone a lui più care. Il calciatore 24enne, del Bournemouth e del Galles, ne ha parlato condividendo la notizia sui social network attraverso i suoi account: ha scoperto di avere un linfoma di Hodgkin al secondo stadio, una forma rara di cancro. È costretto a fermarsi, per quanto tempo è impossibile dirlo. Così come non c'è certezza per adesso sul rientro in campo. È la cosa meno importante. Il tumore che lo ha aggredito al sistema linfatico è una bomba che ti scoppia dentro e devasta ogni cosa, quel sistema che ha il compito di difendere l'organismo dagli agenti esterni e dalle malattie.

Questo è un messaggio molto difficile da scrivere per me – si legge -. Mi è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin di stadio 2 e inizierò un ciclo di trattamento la prossima settimana. Anche se questo è stato uno shock per me e la mia famiglia, la prognosi è positiva e sono fiducioso che mi riprenderò completamente e tornerò a giocare quanto prima possibile. Rivolgo tutta la mia gratitudine ai medici, infermieri, consulenti e personale che si sono dedicati a me con professionalità, calore e comprensione durante questo periodo.

Un colpo al cuore e un altro all'anima. Notizie del genere sono mazzate tra capo e collo. Brooks ha incassato ma è riuscito a restare in piedi. Nonostante la paura e l'angoscia s'è fatto forza, intraprendendo terapia e trattamenti con lo spirito di sempre. Non mollare mai, in campo come nella vita.

Voglio ringraziare la Football Association del Galles, perché senza l'attenzione mostrata dallo staff avremmo rischiato di non accorgerci in fretta della malattia, a la mia società, il Bournemouth per il sostegno che mi ha dato – ha aggiunto Brooks nel lungo post -. Anche se apprezzo l'attenzione che mi sarà dedicata e l'interesse da parte dei media, vorrei chiedere che la mia privacy sia rispettata nei prossimi mesi e condividerò aggiornamenti sui miei progressi quando sarò in grado di farlo. Non vedo l'ora di rivedervi tutti e di praticare lo sport che amo molto presto.

Juve spacciata secondo Cassano: "Se giochi così ti sbranano. A febbraio può essere fuori da tutto"
Juve spacciata secondo Cassano: "Se giochi così ti sbranano. A febbraio può essere fuori da tutto"
Nel Barcellona c’è chi rema contro: “In atto una guerra interna, i giocatori sentono tutto”
Nel Barcellona c’è chi rema contro: “In atto una guerra interna, i giocatori sentono tutto”
Il brutto risveglio del capitano Chiellini: "Avrei preferito non accadesse mai"
Il brutto risveglio del capitano Chiellini: "Avrei preferito non accadesse mai"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni