31 Maggio 2022
13:48

Il Brescia trova l’accordo con Inzaghi: risoluzione consensuale dopo le liti legali con Cellino

Si è conclusa con un’intesa finale la lunga diatriba tra Pippo Inzaghi e il Brescia. Il tecnico, esonerato a stagione in corso, aveva fatto appello venendo reintegrato.
A cura di Alessio Pediglieri

Alla fine si è risolto tutto, parlandone a giochi fermi: Filippo Inzaghi e il Brescia si separano ma non più utilizzando le vie legali che erano scattate all'indomani dell'esonero di Superpippo da parte del presidente Cellino che era, di fatto, venuto meno a quanto inserito in sede di contratto. Tanto che, dopo un tentativo di conciliazione fallito, il tribunale aveva dato ragione all'ex numero 9 obbligando la società lombarda al reintegro. Così, in modo del tutto surreale, proprio subito dopo la conclusione della stagione, coincisa con l'eliminazione ai playoff, Inzaghi si era ripresentato agli allenamenti delle ‘Rondinelle' giusto il tempo di salutare tutti e dare il via al riposo estivo.

Adesso, però, a fari spenti, la vicenda si è conclusa con il ritrovato accordo tra le parti e una rescissione consensuale di un contratto che non avrebbe più avuto senso continuare a far rispettare visti gli inconciliabili punti di vista tra tecnico e presidenza. Pippo Inzaghi era stato allontanato durante la regular season quando il Brescia era in piena corsa non solo per un posto nei playoff ma anche e soprattutto per cercare la promozione diretta in Serie A. Un esonero che l'ex attaccante aveva da subito contestato ritenendolo illegittimo e rivolgendosi in tribunale mentre il presidente Cellino chiamava in panchina Eugenio Corini. Proprio quest'ultimo ha condotto il Brescia nell'ultima parte di stagione e adesso attende di essere salutato dal club che avrebbe nelle mire nuovi obiettivi tecnici.

Il Brescia ha concluso il proprio sogno promozione nei playoff contro il Monza, che poi è salito in A
Il Brescia ha concluso il proprio sogno promozione nei playoff contro il Monza, che poi è salito in A

Cellino infatti potrebbe richiamare a sè Pep Clotet che aveva iniziato la stagione 2020/2021  Brescia lo scorso febbraio subentrando a Davide Dionigi, per poi passare alla SPAL da dove è stato esonerato lo scorso gennaio. Proprio lo spagnolo che il Brescia prelevò dal Birmingham potrebbe ritornare a sedere sulla panchina delle Rondinelle, sempre molto calda,  fin troppo. Le ultime due stagioni hanno visto il presidente Cellino decisamente attivo sul fronte allenatori, continuando a imperversare con esoneri e nuovi ingaggi.

Al momento, il Brescia annovera a libro paga Luigi Delneri, Davide Dionigi, Filippo Inzaghi ed Eugenio Corini. Se gli ultimi due con la conclusione di maggio, lasceranno il passo non è così per i primi due, il cui contratto scadrà solamente il prossimo 30 giugno. In attesa di capire chi sarà il nuovo tecnico con cui il Brescia deciderà di intraprendere la prossima stagione.

Accordo per la risoluzione anticipata tra PSG e Pochettino: club costretto a un incentivo milionario
Accordo per la risoluzione anticipata tra PSG e Pochettino: club costretto a un incentivo milionario
Ramsey cancellato dalla Juve: sparito sul sito dei bianconeri per una formalità, ma sarà addio
Ramsey cancellato dalla Juve: sparito sul sito dei bianconeri per una formalità, ma sarà addio
I tifosi in curva strappano la rete della porta dopo la decisione del VAR: non sono d'accordo
I tifosi in curva strappano la rete della porta dopo la decisione del VAR: non sono d'accordo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni