2.224 CONDIVISIONI
2 Agosto 2022
12:55

Il Bayern non scherza sulla Juve, de Ligt al campo nel giorno di riposo: allenamento massacrante

Il Bayern Monaco sta sottoponendo de Ligt ad allenamenti personalizzati durissimi, con un piano preciso. I ritmi della Juventus sembrano un lontano ricordo.
A cura di Marco Beltrami
2.224 CONDIVISIONI

Le strade di Matthijs de Ligt e della Juventus non si sono separate in maniera del tutto tranquilla. Il trasferimento al Bayern Monaco per 77 milioni di euro, una delle operazioni più importanti del calciomercato 2022, ha avuto uno strascico di polemiche soprattutto in casa bianconera dopo le prime dichiarazioni da giocatore bavarese dell'olandese. Quest'ultimo infatti ha accettato la corte dei campioni di Germania con "troppo entusiasmo": una voglia di cambiare aria giustificata dalla volontà di trovare un calcio più simile a quello dell'Ajax e alle sue caratteristiche, dopo aver giocato nei 3 anni alla Juve in un modo definito "un po' diverso".

Parole che hanno infastidito non solo i tifosi bianconeri, ma anche il suo compagno di squadra e di reparto Bonucci che da neo-capitano ha risposto per le rime deluso da de Ligt:  a suo dire Matthijs infatti avrebbe dovuto rispettare di più la sua ex squadra. Come se non bastasse poi, a mettere il proverbiale carico ci ha pensato l'allenatore del Bayern Monaco Nagelsmann che in conferenza ha rivelato le confidenze del neoacquisto oranje dopo il primo impatto con il gruppo tedesco. Il classe 1999 è rimasto spiazzato infatti dagli allenamenti con la squadra di Monaco, al punto da definirli come i più duri degli ultimi  quattro anni. Il giovane tecnico del Bayern non si aspettava una situazione simile anche perché le sessioni in questione erano da considerarsi praticamente normali per i ritmi della sua squadra.

"Ho sentito che non è facile tenersi in forma in Italia. Dobbiamo allenarci duramente con lui…". Le parole di Nagelsmann sulla scia delle sensazioni di de Ligt più che una voglia di pungere la Juventus sul discorso della preparazione fisica, raccontano altro, ovvero la volontà di portare de Ligt ad un livello più alto rispetto a quello visto negli ultimi anni. Sia il manager che il suo staff infatti pensano che il difensore abbia bisogno di alzare l'asticella soprattutto sui ritmi degli allenamenti perché hanno avuto la percezione di lavorare con un calciatore abituato a standard inferiori nella fase della preparazione fisica.

D'altronde il colpo del mercato estivo del Bayern non è partito titolare nella prima sfida ufficiale della stagione, quella che ha visto i campioni di Germania mettere in bacheca il primo titolo, la Supercoppa, battendo il Lipsia. Una scelta legata al suo non essere considerato del tutto ancora pronto. De Ligt ha bisogno di lavorare duro e la prova è arrivata proprio dopo il successo della scorsa domenica.

Sia l'ex Juventus che l'altro neoacquisto Mathys Tel, arrivato dal Rennes per circa 30 milioni, si sono dovuti sottoporre ad una speciale seduta di allenamenti, mentre a tutto il resto del gruppo è stato concesso il lunedì libero come premio per la Supercoppa. Le immagini della Bild hanno mostrato i due volti nuovi del Bayern alle prese con un lavoro personalizzato. Se Tel ha lavorato con l'assistente allenatore Dino Toppmöller, de Ligt ha seguito le indicazioni del Prof. Dr. Holger Broich, specializzato sul lavoro fisico. Sprint a tutto campo, dribbling con l'ausilio di piccoli coni, lavoro su stacchi aerei, resistenza e cambi di velocità.

Il risultato? Dopo 50′ di allenamento, con gli inviti da parte dei due collaboratori di Nagelsmann a dare il massimo, sia de Ligt che Tel sono apparsi distrutti. Il linguaggio del corpo e l'atteggiamento dei due giocatori non lasciano spazio a dubbi. L'olandese è sembrato davvero stremato, e si è accasciato sul terreno di gioco affannato e sudatissimo. Insomma verrebbe da dire "hai voluto la bicicletta? E ora pedala" con il Bayern che sta letteralmente massacrando dal punto di vista fisico de Ligt per cercare di renderlo ancora più forte e strutturato dal punto di vista fisico e garantirgli un ulteriore step di crescita che lo porti ad offrire garanzie al 100% rispetto al recente passato.

2.224 CONDIVISIONI
Capello stuzzica De Ligt:
Capello stuzzica De Ligt: "Che differenza c'è tra Bayern e Juve?". E viene fuori la sua verità
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
L'errore di De Ligt condanna il Bayern al pareggio: ha causato il rigore decisivo allo scadere
L'errore di De Ligt condanna il Bayern al pareggio: ha causato il rigore decisivo allo scadere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni