101 CONDIVISIONI
3 Aprile 2022
20:04

Il Bayern gioca in 12, in Germania hanno scoperto il colpevole: è la donna più potente nel club

Scoperto il colpevole del clamoroso errore che ha portato il Bayern Monaco a giocare per 16 secondi in dodici uomini nel match di campionato contro il Friburgo rischiando adesso di vedersi comminata la sconfitta a tavolino: si tratta della team manager Kathleen Krüger considerata la donna più potente nell’area tecnica della società bavarese.
A cura di Michele Mazzeo
101 CONDIVISIONI

Fa ancora discutere ciò che si è verificato negli ultimi minuti della gara di Bundesliga tra Bayern Monaco e Friburgo con i bavaresi che, nonostante il rotondo 4-1 finale, rischiano adesso di perdere la partita a tavolino a causa di un clamoroso errore in fase di sostituzione che ha portato la formazione di Nagelsmann a giocare per ben sedici secondi in 12 uomini.

Al centro delle critiche è finita Kathleen Krüger, team manager e figura di riferimento all'interno dello spogliatoio del Bayern Monaco da ormai otto anni. È lei infatti la colpevole dell'errore sul tabellone luminoso dei cambi che ha originato il caos e paradossalmente dettato proprio dal fatto che da tanti anni ricopre questo ruolo: la 36enne ha infatti segnalato al quarto uomo che il calciatore che doveva essere sostituito era quello con il numero "29" (il numero che l'ex juventino Kingsley Coman indossava fino allo scorso anno fin dal suo arrivo in Baviera) anziché quello con il numero "11", ossia l'attuale numero di maglia del francese.

Ovviamente il transalpino vedendo comparire il "29" sulla lavagna luminosa mostrata dal quarto uomo ha continuato a rimanere in campo mentre il compagno che doveva sostituirlo ha fatto regolarmente il suo ingresso sul terreno di gioco. Per 16 secondi, cioè fin quando l'arbitro aiutato dal VAR, non ha interrotto il gioco per segnalare l'irregolarità, il Bayern Monaco ha giocato in dodici uomini e, per "colpa" della Krüger, rischia adesso di veder tramutata in sconfitta un match invece vinto nettamente sul campo. Il regolamento della Bundesliga parla chiaro: "Se un calciatore gioca una partita o una parte di essa senza esserne abilitato – recita infatti il paragrafo 4 dell'articolo 17 -, la squadra che lo ha utilizzato deve essere sanzionata con un 2-0 a tavolino, a meno che la partita non termini prima che l'arbitro si accorga dell'inidoneità del calciatore". Il destino del Bayern sembra dunque appeso al comportamento del Friburgo: l'indagine della Federcalcio tedesca sull'episodio partirà infatti solo se gli avversari presenteranno ricorso entro 48 ore dall'accaduto.

Non sembra però essere legato a ciò il destino nel club di Kathleen Krüger nonostante in tanti abbiano chiesto la sua "testa" dopo il clamoroso errore nel match contro il Friburgo. Secondo quanto affermato dal direttore sportivo dei bavaresi Hasan Salihamidzic infatti il futuro di quella che viene considerata la "donna più potente nell'area tecnica della società più blasonata del calcio tedesco" non sembra essere assolutamente in discussione, anche se arrivasse la sconfitta a tavolino: "Quello che è successo è successo a causa di diverse circostanze sfortunate. Per quanto riguarda Kathleen Krüger, siamo tutti felici che sia stata la nostra team manager per anni. Sono errori che possono capitare" ha infatti detto il ds confermando di fatto la posizione della che continuerà dunque anche ad essere l'unica donna presente nella chat WhatsApp dei calciatori del Bayern Monaco.

101 CONDIVISIONI
Dani Olmo è un genio: lascia il pallone ma non è come sembra, Lucas Hernandez ridicolizzato
Dani Olmo è un genio: lascia il pallone ma non è come sembra, Lucas Hernandez ridicolizzato
Lacazette shock: attaccato dalle vespe mentre gioca a paintball, ha 12 punture sul viso
Lacazette shock: attaccato dalle vespe mentre gioca a paintball, ha 12 punture sul viso
De Ligt al Bayern guadagnerà di meno: spunta il vero motivo dell'addio alla Juventus
De Ligt al Bayern guadagnerà di meno: spunta il vero motivo dell'addio alla Juventus
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni