L'Inter gioca con pazienza, aspetta il momento giusto e batte il Genoa per 2-0. La squadra di Conte torna a vincere dopo quasi un mese. I nerazzurri salgono a quota 10 punti, scavalcano Juventus, Napoli e Atalanta e si riscattano dopo il ko nel derby. A segno Lukaku e D'Ambrosio.

Conte schiera dall'inizio Lukaku, Lautaro e Eriksen. Hakimi, dopo il doppio tampone negativo, è in panchina. Il Genoa si difende, lo fa molto bene e cerca di rischiare il meno possibile. I primi quarantacinque minuti della fase difensiva della squadra di Maran sono perfetti. I Grifoni rispondono bene agli attacchi dell'Inter, che prova soprattutto ad allargare il gioco sulle fasce, in particolare sulla destra dove è stato schierato Darmian, uno dei migliori.

Gol di Lukaku e D'Ambrosio

Nella ripresa arriva subito il gol del solito Lukaku, al quinto centro in Serie A in cinque partite (come Caputo e Belotti) e al decimo stagionale. La marcatura del belga spacca in due l'incontro. Il Genoa, che pure nel primo tempo aveva con delle ripartenze avuto un paio di occasioni, nella ripresa non è mai veramente pericoloso. Barella e Hakimi, subentrati per Eriksen e Perisic, danno verve ai nerazzurri che vanno più volte a un passo dal raddoppio che trovano nel finale sugli sviluppi di un corner. Decisivo è il solito D'Ambrosio, al quarto gol nelle ultime sette partite di Serie A. Il laterale è lesto e sfrutta una sponda di Ranocchia, ex di turno schierato dall'inizio e autore di una bella partita.

L'Inter torna a sorridere, nonostante Eriksen non abbia convinto particolarmente e Lautaro Martinez al momento del cambio si sia infuriato. Conte sale a quota 10, la classifica ovviamente dopo cinque giornate è corta e si rimette nel gruppetto di testa. Il Genoa invece resta a quota 4 punti, e per la terza partita consecutiva resta a secco di gol.