1.435 CONDIVISIONI

Gasperini parla di Ilicic e si commuove, è un ricordo tremendo: “In clinica lo presi come un manichino”

Gian Piero Gasperini si commuove ricordando il periodo buio di Josip Ilicic. L’allenatore dell’Atalanta in un’intervista ricorda quei momenti tremendi vissuti dall’attaccante sloveno e deve interrompersi: “Pesava 10-12 chili, in clinica lo presi come un manichino”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
1.435 CONDIVISIONI
Immagine

Gian Piero Gasperini è da 7 anni sulla panchina dell'Atalanta – quasi 8 – contribuendo in maniera decisiva alla crescita esponenziale della squadra, del club e in generale del brand societario in tutta Europa. Il prestigio raggiunto dalla Dea grazie agli straordinari risultati della squadra anche per merito delle intuizioni dell'ex tecnico di Genoa e Inter, ha visto l'Atalanta raggiungere sempre l'Europa tranne in una stagione. Sicuramente il periodo d'oro della squadra bergamasca è stato quello a cavallo con il Covid che ha messo in ginocchio il pianeta.

Negli occhi ancora lo straordinario cammino della Dea nella stagione 2019/2020 contrassegnato da quella partita in Champions a Valencia che fece conoscere definitivamente al mondo intero la straordinaria classe di Josip Ilicic. In un'intervista rilasciata alla radio ufficiale della Serie A, Gasperini ha parlato anche di quel periodo e delle difficoltà riscontrate del fantasista sloveno. "Andai a trovarlo in clinica, aveva perso 10-12 chili…". L'allenatore dell'Atalanta non riesce a trattenere le lacrime e l'intervista si interrompe.

Gasperini ripensa a quel periodo a cavallo del Covid e a quel punto apre quel capitolo buio della vita del fantasista sloveno. "Josip si è ammalato qui – ha spiegato – Ognuno era separato in camera sua ma a un certo punto lui ha cominciato ad avere sintomi, a non stare bene e poi da lì si è completamente isolato, è stata tutta una progressione". Era l'inizio di un qualcosa di più forte del virus, un insieme di cose che si sono accumulate nel corso di quel periodo: "Non sopportava stare lontano dalla famiglia, e da lì è partita questa sua difficoltà ma gli siamo sempre stati vicini, era sempre lui eh, però lui aveva questa grave difficoltà". A quel punto Gasperini racconta un episodio proprio a cavallo della ripresa del calcio con gli stadi vuoti.

In particolare il riferimento era ai quarti di finale di Champions da giocare a Lisbona contro il PSG: "Ricordo che prima di quella partita Ilicic aveva segnato 4 gol a Valencia – spiega – In quel momento era forse il giocatore anche indicato tra i papabili per il Pallone d'Oro, sicuramente tra i primi in Europa".

Ilicic con il pallone della partita dopo i 4 gol di Valencia.
Ilicic con il pallone della partita dopo i 4 gol di Valencia.

Poi il racconto: "Una settimana prima della partita col PSG sono andato a trovarlo in una clinica e aveva perso qualcosa come 10-12 chili, era impressionante – ricorda Gasperini – Ricordo che l'ho tirato su come un manichino e ho detto dai Josip vieni con noi…". A quel punto Gasperini deve interrompersi e l'intervista si ferma lì ripartendo da un altro argomento. Gasperini si commuove e con le lacrime agli occhi fa capire davvero quanto sia stata dura per lui, per l'Atalanta e soprattutto per Ilicic vivere quei momenti…

1.435 CONDIVISIONI
Bergomi scoppia in lacrime in diretta ricordando Brehme: "Voleva venire a vedere Inter-Atletico"
Bergomi scoppia in lacrime in diretta ricordando Brehme: "Voleva venire a vedere Inter-Atletico"
Noskova travolta da messaggi tremendi dopo la sconfitta: posta un video che parla da solo
Noskova travolta da messaggi tremendi dopo la sconfitta: posta un video che parla da solo
De Ketelaere spinge l'Atalanta in Champions League: la doppietta alla Lazio vale il quarto posto
De Ketelaere spinge l'Atalanta in Champions League: la doppietta alla Lazio vale il quarto posto
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni