Dal 12 giugno al 12 luglio, una nuova occasione per vedere in campo le grandi Nazionali di cacio dopo Russia 2018. Stiamo parlando di Euro 2020 che per la prima volta, dopo 16 edizioni, in occasione del 60esimo anniversario dalla nascita del torneo, non avrà una sede precisa, ma sarà itinerante per i vari Paesi europei con gara d’inizio, quella inaugurale, all’Olimpico di Roma. Un appuntamento da non perdere che le varie Federazioni hanno voluto rendere ancor più magico ed emozionante, svelando le divise con cui si presenteranno a questo attesissimo appuntamento. Da vedere e rivedere la casacca della Germania, mentre ritorna al passato la Russia, così come l’Ungheria. Intrigante anche la maglia della Svezia che richiama alla divisa dei primi anni 2000. Vediamo dunque alcune delle divise ufficiali che sono state svelate dalle varie Nazionali in occasione di Euro 2020.

Per Germania e Spagna una divisa che richiama i colori della bandiera

Le due grandi favorite, al pari della Francia, ovvero Germania e Spagna, hanno voluto rendere omaggio alla propria bandiera per ravvivare il design della propria divisa in occasione di Euro 2020. Per i tedeschi un look variopinto con la classica base bianca a fare da sfondo alla maglietta che però contiene dei gessati orizzontali che coprono anche la parte anteriore delle maniche.

I colori della bandiera invece, li troviamo ai polsini delle maniche. Così come la Spagna che a differenza degli altri anni e delle altre occasioni ufficiali, ha ridimensionato leggermente il proprio look sfoggiando un look estremamente interessante a pixel ispirato proprio alla bandiera spagnola con colletto ispirato agli anni Novanta davvero interessante.

Il Belgio omaggia la Federazione

Non cambia invece il proprio colore di base il Belgio che con il classico rosso sgargiante si presenterà a questo appuntamento. Il red passion sarà però solo la base accattivante di una maglia molto interessante che presenta due strisce nere in diagonale, una sorta di pennellata buttata lì a caso ma che fornisce un grande effetto ottico. Il logo del Belgio invece, quello nuovo, trova posto sul petto, uno stemma che coincide con il 125 ° anniversario della Royal Belgium Football Association nel 2020. Un vero e proprio omaggio alla Federazione che magari potrà essere anche di buon auspicio per l’esito finale della manifestazione.

Per Russia e Svezia un ritorno al passato

Niente di così innovativo per Russia e Svezia che al contrario delle precedenti Nazionali, hanno deciso di rivoluzionare un pò il proprio look andando controtendenza, ritornando al passato. La maglietta della Russia infatti presenta soprattutto nel colletto alto un classico simbolo del passato. La base rossa della maglia con le maniche blu e bianche richiama proprio la bandiera Nazionale.

Proprio come la Svezia, vogliosa di sorprendere ancora e di stupire anche con l’effetto ottico della propria divisa. Inconfondibile il giallo sgargiante, la Nazionale svedese si presenterà a Euro 2020 con un completino interessante che avrà una maglia che richiama ai primi anni 2000 con lo stesso colletto alto dei russi. Maniche doppie e blu con lo stemma sulla sinistra.

Un classico invece per Ungheria, Scozia e Galles

Concludono questa sfilza di Nazionali che hanno presentato le nuove divise invece l’Ungheria, che ha una maglia rosse con le tre strisce bianche lungo i lati e loghi bianchi. Sul davanti invece appare un motivo a cerchio ispirato alle onde del Danubio, con il verde che si trova sul collo a V. Per la Scozia poche novità, se non la conferma del blu scuro con polsini doppi di colore bianco e rosso. Classico motivo di base rosso invece per il Galles che si presenterà a Euro 2020 con un un look classico ispirato alle icone del passato per i ‘Dragoni’. A dir poco interessante come una divisa possa rendere ancor più sicura di sé una squadra in vista di un appuntamento così tanto interessante.