18 Gennaio 2022
9:51

Esce dal campo e provoca i tifosi col dito medio: bufera sui social, rischia la squalifica

É accaduto a tempo scaduto durante Marsiglia-Lille, di Ligue 1: al momento della sostituzione Renato Sanches ha risposto così alle provocazioni del pubblico di casa.
A cura di Alessio Pediglieri

Il clima acceso in Ligue 1 non accenna a placarsi. Nelle scorse settimane il campionato francese era salito alla ribalta delle cronache per efferate scene di tafferugli e teppismo negli stadi durante le partite di campionato. Adesso ritorna a far parlare di sè per un gesto altrettanto violento avvenuto a margine di Olympique Marsiglia-Lille, partita valida per la 21a giornata e conclusasi 1-1, non senza polemiche sia in campo che fuori.

A canalizzare i malumori dei tifosi, al Velodrome e poi sul web, sfociando livore e rabbia a fiumi, questa volta è stato Renato Sanches, 24enne centrocampista del Lille e della nazionale portoghese, con cui si è laureato campione d'Europa nel 2016, che, sostituito da Gouvernnec oltre il 90′, ha risposto in modo scomposto ai tifosi avversari. L'ex Bayern Monaco, dopo aver fornito l'assist da corner per il gol di Botman, ha lasciato il campo lentamente, facendo trascorrere più tempo possibile tra la sua uscita e l'entrata di Xeka, sul risultato oramai acquisito di 1-1 dopo che la propria squadra era stata costretta giocare in 10 contro 11 dal 32′. Un atteggiamento provocatorio, per cui Sanches ha ricevuto anche insulti da parte della tifoseria del Marsiglia, ai quali ha risposto alzando il dito medio.

Un gesto che ha avuto ripercussioni immediate al Velodrome, accendendo il finale di gara sugli spalti e violente ripercussioni sui social dove il giocatore del Lille è stato bersaglio di nuovi attacchi personali. Il suo dito medio è diventato subito virale sul web, mentre da un punto di vista disciplinare c'è attesa di capire se per Sanches scatterà anche la squalifica nel momento in cui tutto fosse stato messo a referto e individuato dall'arbitro o dai suoi collaboratori.

Di certo un atteggiamento per nulla distensivo e utile al campionato francese, flagellato da una serie quasi infinita di eventi violenti visti in tribuna. Per Sanches, al Lille dall'agosto del 2019, acquistato dal Bayern Monaco per 20 milioni e in questa stagione autore di 18 presenze (1 gol e 2 assist) tra coppe e campionato, questo gesto potrebbe rappresentare il classico canto del cigno. L’ex Bayern Monaco a dicembre, ai microfoni de L’Equipe, aveva fatto capire di essere pronto a lasciare la Ligue 1 nella finestra di mercato di gennaio accostando il suo nome ad alcuni top club europei: "Chi può essere interessato a me? Forse Milan e Arsenal, non lo so" aveva dichiarato. "Ho parlato con il mio agente, so con chi è in contatto e con chi no, ma non posso dirlo. Se succederà, vedrò cosa sarà meglio per me. Se arriva un'offerta sono pronto a partire anche a gennaio". Con il Lille ha un contratto in scadenza a giugno 2023.

Draymond Green colpito e affondato, sfida i tifosi Grizzlies con il dito medio: "Siete sporchi"
Draymond Green colpito e affondato, sfida i tifosi Grizzlies con il dito medio: "Siete sporchi"
Rublev furioso al Roland Garros, sfiora la testa di un addetto al campo e rischia la squalifica
Rublev furioso al Roland Garros, sfiora la testa di un addetto al campo e rischia la squalifica
Hanno fatto imbestialire Cavani, indica una persona e fa il dito medio: mai visto così
Hanno fatto imbestialire Cavani, indica una persona e fa il dito medio: mai visto così
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni