1.729 CONDIVISIONI
4 Gennaio 2022
18:04

Eriksen rompe un lungo silenzio: “Sono morto per 5 minuti, l’amore mi ha aiutato a superarlo”

Christian Eriksen ha parlato pubblicamente per la prima volta dopo l’arresto cardiaco che l’ha colpito in campo durante gli Europei nel corso di Danimarca-Finlandia: “Sono morto per cinque minuti”.
A cura di Fabrizio Rinelli
1.729 CONDIVISIONI

Christian Eriksen ha parlato pubblicamente per la prima volta dopo l'arresto cardiaco che l'ha colpito in campo durante gli Europei a giugno nel corso della gara fra Danimarca e Finlandia. L'ormai ex fantasista dell'Inter, che ha rescisso poche settimane fa il suo contratto con i nerazzurri, ha rilasciato un'intervista esclusiva a DR Sporten. Prime parole di una lunga chiacchierata che andrà poi in onda giovedì su DRTV. "Sono morto per cinque minuti – ha spiegato Eriksen – Le persone l'hanno visto e hanno pianto nei salotti, o hanno pianto ovunque l'hanno visto. Sono fortunato ad essere qui oggi per poter ringraziare tutti". 

Nell'anteprima dell'intervista, Eriksen racconta la dolcezza e l'amore che ha sentito attorno a lui in quei momenti. "È stato molto speciale ed era dolce l'affetto della gente. Anche adesso c'è ancora chi scrive". Il danese ex Tottenham e Inter, che da pochissimo tempo ha ripreso ad allenarsi, prima nel centro sportivo dell'Odense e poi a Chiasso, ha voluto ringraziare tutti coloro i quali sono stati al suo fianco: "Non ho davvero detto grazie a tutti. Ho detto grazie a coloro che ho incontrato personalmente. I medici coinvolti, i giocatori, la nazionale, la famiglia".

Il messaggio di Eriksen è molto bello. Le sue parole rendono al meglio l'idea di come il supporto delle persone possa essere fondamentale per la guarigione: "Ho ricevuto migliaia di lettere, migliaia di email da tutti i fan – ha aggiunto ancora – Ho ricevuto tanti fiori e messaggi per strada qui in Italia o in Danimarca. Vorrei ringraziarvi per il supporto che avete mostrato".

Eriksen sottolinea l'importanza di tutto ciò: "Io e la mia famiglia abbiamo pensato al tempo che abbiamo avuto – dice Eriksen – per questo che sono di nuovo grato che siano stati così veloci. Prima vengono i miei compagni di squadra e poi i medici della squadra nazionale che si sono seduti e hanno aiutato fino a quando qualcuno è arrivato con i defibrillatori e ha aiutato il mio cuore a riprendersi".

Eriksen ha poi postato un'altra parte della sua intervista in cui rivela una cosa fondamentale, forse inaspettata: "Voglio tornare in Nazionale e giocare i Mondiali in Qatar. E' il mio obiettivo – ha detto il fantasista danese che spiazza tutti – So di poter tornare perché non vedo niente di diverso in me, sono tornato in perfetta forma".

L'ex Inter sa di essere in ottime condizioni e poter giocare anche una competizione complicata e faticosa come possono essere i Mondiali: "Starà al ct valutare il mio livello ma il mio cuore non è un ostacolo". Eriksen ha un desiderio: "Il mio sogno è tornare in nazionale e giocare di nuovo al Parken (lo stadio di Copenaghen in cui ha avuto l'arresto cardiaco, ndr) e dimostrare che è stato un episodio e che non accadrà di nuovo". 

1.729 CONDIVISIONI
Insigne e l'addio al Napoli, un amore lungo 11 stagioni
Insigne e l'addio al Napoli, un amore lungo 11 stagioni
179 di Sport Viral
De Laurentiis rompe il silenzio: "Chiedo scusa ai tifosi del Napoli per la bruttissima sconfitta di Empoli"
De Laurentiis rompe il silenzio: "Chiedo scusa ai tifosi del Napoli per la bruttissima sconfitta di Empoli"
Il Manchester City ha vinto la Premier League! Finale delirante, da 0-2 a 3-2 in 5 minuti
Il Manchester City ha vinto la Premier League! Finale delirante, da 0-2 a 3-2 in 5 minuti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni