In ombra nel campionato italiano, Christian Eriksen e Dries Mertens si sono ripresi la scena internazionale mettendo in risalto i loro numeri migliori nelle partite di Nations League di domenica sera, valide per il quinto turno della fase a gironi che vedrà qualificate alle Final Four del prossimo 2/6 giugno 2021 le vincenti ei quattro raggruppamenti della A League. Oltre a Italia-Polonia, che ha visto il successo azzurro con i gol di Jorginho e Berardi, erano in tabellone altre tre partite che hanno delineato ulteriormente le classifiche in vista dell'ultimo turno infrasettimanale.

Tra le partite in tabellone anche un interessante Belgio-Inghilterra e Danimarca-Islanda, dello stesso raggruppamento, dove hanno brillato le stelle ‘italiane' di Mertens e di Eriksen che il destino del calcio vorrà di fronte per l'ultima sfida, decisiva, per la vetta del girone. Se con la maglia del Napoli e con quella dell'Inter il momento non è tra i migliori, con i colori delle rispettive nazionali sono tornati decisivi e al gol. ‘Ciro' Mertens su punizione, il danese nerazzurro su rigore. Poco conta se le reti sono arrivate da calci piazzati, ciò che preme – per Inter e Napoli – è aver assistito ad una scintilla che potrebbe tornare fondamentale per le sorti dei club in Serie A e più avanti nelle Coppe europee.

Il ritorno al gol di Dries Mertens

Nel Napoli privo per alcune settimane dell'infortunato Osimhen, out con la propria nazionale per una lussazione alla spalla, Dries Mertens sarà chiamato da Gattuso a rivestire probabilmente il ruolo che lo rese celebre nel nostro campionato, rivelando un inedito istinto sottoporta: quello di ‘falso nueve'. Senza Osimhen, infatti, Mertens potrebbe tornare a ricoprire quella posizione che lo ha reso immune da ogni critica in maglia partenopea, anche in questo periodo in cui i numeri parlano contro: 9 partite, 2 gol e 4 assist. La punizione segnata di prima contro l'Inghilterra è stata una perla di precisione e qualità: un destro vellutato che ha superato la barriera inglese e ha sorpreso Pickford per il 2-0 finale che ha rilanciato la nazionale belga al primo posto del girone.

La rabbia di Eriksen, decisivo con la Danimarca

Lo stesso raggruppamento in cui ha brillato per una sera anche la Danimarca, trascinata alla vittoria contro l'Islanda da un Christian Eriksen che è riuscito a dare continuità nei fatti alle parole dei giorni passati. "Voglio giocare di più" aveva sussurrato agli orecchi interisti nella vigilia di una partita che sta permettendo alla Danimarca di giocarsi nell'ultima partita (contro il Belgio) l'accesso alle Final Four. Dimostrando che quando si crede in lui, come in Nazionale, la risposta c'è: 90′ minuti di qualità e due rigori decisivi, perfetti. Conditi da una reazione rabbiosa che ha svelato tutto il malessere di un giocatore cui si imputa in nerazzurro eccessiva passività e mancanza di carattere.

I risultati di Nations League di domenica 15 novembre

Belgio – Inghilterra 2-0 (10′ Tielemans, 24′ Mertens)

Danimarca – Islanda 2-1 (12′ e 92′ Eriksen rig. 85′ Kjartansson)

Olanda – Bosnia 3-1 (6′ e 14′ Wijnaldun, 55′ Depay, 63′ Prevljak)

Italia – Polonia 2-0 (27′ Jorginho, 84′ Berardi)