105 CONDIVISIONI
28 Gennaio 2022
13:19

Entrata killer del portiere, l’attaccante mostra le ferite e scherza: “Come lo spiego a casa?”

Matheus Cunha ha mostrato sul suo profilo di Instagram l’entità della ferita dopo l’entrata killer di Dominguez nei primi minuti di Ecuador-Brasile.
A cura di Vito Lamorte
105 CONDIVISIONI

Quella tra Ecuador e Brasile è una partita che farà parlare per molto tempo. Sulla gara di Quito c'è grande dibattito soprattutto per l'arbitraggio del colombiano Wilmar Roldan e oltre allo storico primato di Alisson Becker, che è stato espulso due volte ma in entrambi i casi è stato reintegrato grazie all'intervento del VAR, è in discussione proprio la tenuta del match da parte di uno dei direttori di gara più importanti dell'America Latina.

La partita è terminata 1-1, in virtù dei gol di Casemiro per la Seleçao e di Felix Torres per la Tri ma c'è grande dibattito intorno ad alcune scelte fatte dalla terna arbitrale e su degli episodi che hanno lasciato una lunga scia anche nel post-match. Uno di questi riguarda Alexander Domimguez, portiere della selezione ecuadoriana, e Matheus Cunha, attaccante dei verdeoro.

L'estremo difensore di casa al 15′ si è fiondato al limite dell'area per intercettare il lancio lungo di Fred per Cunha ma invece di colpire la palla ha mess un piede sul collo dell'avversario. Il portiere, che gioca per nel Cerro Largo in Uruguay, è stato espulso subito e il VAR è intervenuto rapidamente per confermare che la scelta fatta dall'arbitro Wilmar Roldan che l'entrata del numero 22 dell'Ecuador fosse degna del cartellino rosso.

Cunha è rimasto a terra per qualche minuto per permettere le cure dello staff e ha continuato a giocare senza troppi problemi ma nelle ore successive al match ha rivelato l'entità del colpo al collo di Dominguez.

L'attaccante della Seleçao, che da qualche mese è alle dipendenze di Diego Pablo Simeone all'Atletico Madrid, ha scritto in un post sul suo profilo ufficiale di Instagram per ringraziare i tifosi messaggi di sostegno ricevuti dopo l'incidente: "Grazie per i messaggi, sto bene, il problema è come spiegarlo a casa…".

105 CONDIVISIONI
Cristiano Ronaldo fa capire chi comanda a De Gea: lo sfogo in campo è plateale
Cristiano Ronaldo fa capire chi comanda a De Gea: lo sfogo in campo è plateale
Entra in campo con le figlie per la festa promozione, ma non si può: scatta la squalifica
Entra in campo con le figlie per la festa promozione, ma non si può: scatta la squalifica
Jorginho racconta il disagio del rigore sbagliato: "Colpa del Var, troppa pressione"
Jorginho racconta il disagio del rigore sbagliato: "Colpa del Var, troppa pressione"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni