129 CONDIVISIONI
21 Settembre 2022
15:48

Douglas Costa perde la testa e stende due avversari in campo: espulso dopo una rissa da saloon

Douglas Costa espulso dall’arbitro dopo una rissa in campo in MLS. L’ex Juventus va su tutte le furie e mette al tappeto due avversari sotto gli occhi del direttore di gara.
A cura di Fabrizio Rinelli
129 CONDIVISIONI

Risultato acquisito e partita ormai chiusa dopo solo un'ora di gioco, ma non per Douglas Costa. Ciò che è successo nell'ultima notte in MLS ha visto protagonista in negativo il brasiliano ex Juventus. Dopo l'addio alla Vecchia Signora, il fantasista che era ormai ai margini del progetto tecnico dei bianconeri, si è trasferito ai Los Angeles Galaxy. Ben 25 presenze, 3 gol e un assist nel 2022 per aiutare il club statunitense a raggiungere i playoff. Un obiettivo attualmente alla portata dato il settimo posto della squadra che però dovrà fare a meno del giocatore almeno per due giornate.

L'ultima sfida dei Los Angeles Galaxy contro Colorado è stata vinta 4-1 grazie alla doppietta di Brugman e ai gol di Edwards e Chicharito Hernandez. Una partita contrassegnata però dall'incredibile espulsione dello stesso Douglas Costa che al 60′ ha completamente perso la testa non lasciando altra scelta all'arbitro che estrarre il cartellino risso. Il brasiliano ha dato il via a una furiosa rissa in campo che ha visto due avversari finire a terra con le mani sul volto dopo i colpi inflitti proprio dall'ex fantasista della Juventus.

Le immagini sono chiare e non lasciano spazio a ulteriori spiegazioni. Douglas Costa a un certo punto vede qualcosa che non gli piace, forse un atteggiamento sbagliato da parte degli avversari nei confronti di una suo compagno di squadra e perde la testa. Il video diventato virale sui social mostra il brasiliano fiondarsi letteralmente con una violenta spallata su Barrios che finisce a terra con le mani sul volto, poi successivamente con una manata, proprio sotto gli occhi dell'arbitro Joseph Dickerson, si sbarazza anche di Gutierrez che così come il suo compagno di squadra resta a terra. La reazione degli altri componenti in campo dei Colorado è spontanea. Va in scena infatti una sorta di caccia all'uomo nei confronti dell'ex Juventus che poi viene invitato dall'arbitro a lasciare il campo.

Un gesto davvero inspiegabile quello di Douglas Costa che ora attende di sapere l'entità della squalifica per via di questa espulsione a dir poco clamorosa che mostra ancora una volta un atteggiamento sbagliato del giocatore che di certo non è nuovo a questo genere di cose. Il 16 settembre del 2018, praticamente 4 anni fa, con la maglia della Juventus, in una gara vinta dai bianconeri contro il Sassuolo 2-1 grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, il brasiliano rifila una gomitata a Di Francesco (oggi al Lecce ndr) sotto gli occhi dell’arbitro Chiffi che lo ammonisce. Ma la discussione continua e Douglas Costa non ha il controllo dei propri nervi e rifila uno sputo al giocatore non visto dall’arbitro. Episodio poi ravvisato dal VAR che gli costa un rosso e diverse giornate di squalifica. A quattro anni di distanza gli atteggiamenti caratteriali del giocatore non sono di certo cambiati…

129 CONDIVISIONI
Rissa violentissima tra Zenit e Spartak con 70 persone sul campo: pugni, calci e sei espulsi
Rissa violentissima tra Zenit e Spartak con 70 persone sul campo: pugni, calci e sei espulsi
Scozia e Argentina perdono la testa, terribile rissa in campo: scene vergognose
Scozia e Argentina perdono la testa, terribile rissa in campo: scene vergognose
Il fallo subito da Zalewski è brutale, sente i tacchetti sulla gola: il video è da brividi
Il fallo subito da Zalewski è brutale, sente i tacchetti sulla gola: il video è da brividi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni