14 Giugno 2021
16:29

Cristiano Ronaldo sul futuro alla Juve: “Non mi fa neanche il solletico”

Cristiano Ronaldo in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’esordio agli Europei del suo Portogallo contro l’Ungheria, è stato stuzzicato anche sul suo futuro alla Juventus. CR7 ha dimostrato di non essere troppo preoccupato delle sue scelte, e di essere concentrato al momento solo su Euro 2020.
A cura di Marco Beltrami

Quale sarà il futuro di Cristiano Ronaldo? La permanenza del campione portoghese alla Juventus è tutt'altro che certa. CR7 è uno che ragiona per step e al momento il suo obiettivo è uno solo quello di arrivare in fondo con il Portogallo agli Europei. Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del suo esordio contro l'Ungheria, la stella lusitana è stata stuzzicata sulle sue prossime scelte e sul possibile divorzio dalla Juventus, dimostrando di non essere troppo preoccupato.

L'intervento ai microfoni della stampa prima del match contro l'Ungheria, ha dato l'occasione a Cristiano Ronaldo di rispondere anche alle domande sul suo futuro alla Juventus. Nonostante un altro anno di contratto, le strade di CR7 e dei bianconeri potrebbero anche separarsi. Al momento CR7 pensa solo alla sua nazionale: "Il mio futuro alla Juventus? Sono 18 anni che gioco ad alto livello. Penso che non mi faccia neanche il solletico. Se avessi 18 o 19 anni, non credo che dormirei pensando al mio futuro, ma ora ho 36 anni. Qualunque cosa accada andrà bene, sia se resterò alla Juve e sia se partirò. Al momento non è la cosa più importante".

Niente può dunque distogliere Ronaldo dal pensiero di provare a confermarsi campione d'Europa con il Portogallo: "La cosa più importante ora è il focus sulla nazionale, in una competizione di questa portata che non si gioca tutti i giorni. È il mio quinto Europeo, ma per me è sempre come il primo. Ora penso solo a partire con il piede giusto, vincere e giocare bene: solo pensieri postivi".

Ronaldo dunque al momento non ha intenzione di lasciarsi distrarre dal calciomercato. Dalle sue decisioni però dipenderà anche la sessione di trattative dei bianconeri, che in caso di una cessione, risparmierebbero un ingaggio pesantissimo, circa 30 milioni di euro, e incasserebbero anche un discreto tesoretto da reinvestire in possibili rinforzi. L'altro lato della medaglia evidenzia anche il vuoto che un giocatore del calibro di Ronaldo lascerebbe nella squadra che sarà guidata nuovamente da Massimiliano Allegri. Bisognerà dunque aspettare la fine degli Europei per capire se Psg, United o Psg faranno sul serio per il sempreverde bomber.

La Juve affonda, Cristiano Ronaldo risorge: dominante nella riscossa del Manchester United
La Juve affonda, Cristiano Ronaldo risorge: dominante nella riscossa del Manchester United
Cristiano Ronaldo in panchina fa litigare Keane e Carragher in diretta TV: "Non è quello che era"
Cristiano Ronaldo in panchina fa litigare Keane e Carragher in diretta TV: "Non è quello che era"
Messi punta sul PSG in Champions ma non dimentica Cristiano Ronaldo: "È impressionante"
Messi punta sul PSG in Champions ma non dimentica Cristiano Ronaldo: "È impressionante"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni