Non sarà il vero Barcellona quello che scenderà in campo contro l'Inter, nell'ultima partita del girone di Champions League. Già qualificati per gli ottavi di finale, i catalani non avranno infatti a disposizione gli infortunati Jordi Alba, Nélson Semedo, Arthur e Ousmane Dembélé, e neanche il loro giocatore più rappresentativo: Leo Messi.

L'obiettivo catalano

In vista del ‘Clasico' contro il Real Madrid, in programma il prossimo 18 dicembre, Ernesto Valverde ha così deciso di escludere dai convocati il Pallone d'Oro 2019: "Messi è un giocatore determinante, ma ha bisogno di riposare – ha spiegato il tecnico blaugrana nella conferenza stampa della vigilia – Arriviamo da partite importanti e ne abbiamo ancora altre importanti da giocare".

Nonostante l'assenza dell'argentino, il Barcellona arriva a San Siro con l'intenzione di giocare una gara vera: "Anche senza Messi, il nostro obiettivo non cambia: contro i nerazzurri vogliamo vincere. All'andata hanno fatto una grande partita ed è stato difficile. Siamo già qualificati ma resta una partita di grande valore. L'anno scorso non abbiamo vinto a San Siro, speriamo di farlo quest'anno".

I complimenti a Lautaro Martinez

"Abbiamo degli obblighi verso la società e verso i tifosi – ha aggiunto il tecnico – Siamo il Barcellona e ci chiedono sempre il massimo. Domani faremo la stessa cosa, senza pensare al fatto che il nostro avversario si gioca qualcosa o meno. Faremo alcuni cambiamenti, mi aspetto che alcuni calciatori che non hanno giocato spesso possano dimostrare qualcosa". Davanti ai giornalisti italiani, Valverde ha poi elogiato Lautaro Martinez: possibile colpo di mercato per la prossima estate. "È un grande giocatore, rapido e potente e sta facendo una grande stagione. Ma non parlo di non chi non gioca al Barcellona".