18 Maggio 2022
14:18

C’è un’ipotesi remota di spareggio tra Manchester City e Liverpool: la Premier non è come la Serie A

Il regolamento della Premier League prevede lo spareggio per assegnare il titolo, a differenza della Serie A che invece adotta come ultimo criterio il sorteggio. Ecco i risultati che devono verificarsi nell’ultimo turno per far sì che Manchester City e Liverpool giochino uno spareggio in campo neutro.
A cura di Paolo Fiorenza

Battendo il Southampton in rimonta martedì sera, il Liverpool ha tenuto vive le proprie speranze di vincere la Premier League, proseguendo nel progetto di ‘quadruple' cominciato a febbraio con la vittoria della Carabao Cup in finale ai rigori sul Chelsea e poi rimpolpato col trionfo in FA Cup di sabato scorso sugli stessi avversari e sempre ai rigori. Premier e Champions League sono i due obiettivi rimasti, e se nel secondo caso i Reds partiranno alla pari nell'atto conclusivo del 28 maggio contro il Real Madrid, per quanto riguarda il campionato inglese il Manchester City ha ancora un vantaggio di un punto ad una giornata dalla fine. Il che significa che gli uomini di Guardiola sono padroni del proprio destino: se batteranno in casa l'Aston Villa saranno campioni, altrimenti – in caso di sconfitta o pareggio – un successo di Salah e compagni ad Anfield contro il Wolverhampton farà partire la festa nel Merseyside.

Le prime due posizioni della Premier League a una giornata dalla fine: la classifica
Le prime due posizioni della Premier League a una giornata dalla fine: la classifica

Il Liverpool sembra non avere alcuna alternativa alla vittoria – visto che se anche pareggiasse e il City perdesse, facendo appaiare le due squadre a quota 90 – la differenza reti al momento favorevole agli Sky Blues assegnerebbe loro il titolo. A meno che il pareggio tra Liverpool e Wolverhampton non fosse da consegnare agli annali per numero di reti e contemporaneamente il City prendesse una lezione epocale dall'Aston Villa: in quel caso, remotissimo ma esistente, si giocherebbe uno spareggio per decidere il vincitore della Premier League, uno scenario che il regolamento della Serie A esclude ed invece è espressamente previsto in quello della lega d'elite inglese.

Il Manchester City è avanti di un punto prima dell’ultimo turno
Il Manchester City è avanti di un punto prima dell’ultimo turno

Ma andiamo con ordine. Ci sono due differenze sostanziali tra i regolamenti dei due massimi tornei, italiano e inglese. La prima riguarda i criteri per dirimere la parità in caso di squadre appaiate a pari punti: la Serie A prevede prima di tutto gli scontri diretti tra i club in questione (o la classifica avulsa nel caso siano più di due) e soltanto dopo la differenza reti generale e il numero di reti totali segnate; i criteri sopra indicati sono invertiti nel regolamento della Premier League, con gli scontri diretti eventualmente considerati solo dopo la differenza reti generale e il numero di gol segnati nell'intero torneo. La seconda discrepanza riguarda l'ultimo criterio residuo nel caso che la parità persista dopo aver considerato tutti gli altri: in Italia si farebbe ricorso al sorteggio, ovvero si tirerebbe in aria la classica monetina, mentre in Inghilterra si giocherebbe uno spareggio in campo neutro.

E poiché gli scontri diretti stagionali tra Manchester City e Liverpool sono terminati entrambi 2-2, lo spareggio sarebbe considerato subito dopo aver accertato la parità nei primi due criteri: differenza reti generale e gol totali segnati. Ebbene ad ora il City è a +72, con 96 reti segnate e 24 subite, mentre il Liverpool è a + 66 (91-25). Per livellare tutti questi numeri servirebbero questi due risultati esatti nell'ultimo turno di Premier: un pareggio per 5-5 tra Liverpool e Wolverhampton, ed una sconfitta per 6-0 del City contro l'Aston Villa. A quel punto la tabella delle reti fatte e subite direbbe 96-30 per entrambe le squadre e il titolo si giocherebbe in uno spareggio, come mai accaduto in passato. "Se due squadre non possono essere separate in base alle regole C.17.1 e C.17.2,  ci sarà uno spareggio su campo neutro, il cui formato, tempi e luogo saranno determinati dal board", recita la regola.

Il Liverpool sogna ancora il ’quadruple’: mancano Premier e Champions League
Il Liverpool sogna ancora il ’quadruple’: mancano Premier e Champions League

Al di là delle scarsissime possibilità che si verifichino i due risultati in questione, l'idea di decidere il campionato in ultima istanza con un match tra le dirette contendenti – quando siano in perfetta parità quanto al resto – sembra decisamente più sportiva del sorteggio nudo e crudo previsto dal regolamento della Serie A: uno scenario da brividi solo a pensarci.

Spareggio Scudetto in Serie A con arrivo a pari punti: il duello Milan-Inter ha aperto gli occhi
Spareggio Scudetto in Serie A con arrivo a pari punti: il duello Milan-Inter ha aperto gli occhi
C'è una sorpresa alle visite di Haaland col Manchester City: il metro non mente, lui resta di sasso
C'è una sorpresa alle visite di Haaland col Manchester City: il metro non mente, lui resta di sasso
La Liga denuncia Juventus, PSG e Manchester City all’UEFA:
La Liga denuncia Juventus, PSG e Manchester City all’UEFA: "Mettono a rischio l’ecosistema calcio"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni