3 Dicembre 2021
7:49

Carrick si dimette e lascia il Manchester United con un record incredibile: “Tornerò da tifoso”

Michael Carrick dopo il 3-2 contro l’Arsenal ha annunciato le dimissioni da allenatore del Manchester United, che lascia dopo 15 anni e con un primato clamoroso.
A cura di Alessio Morra

Una vittoria, pesantissima, e poi l'addio a sorpresa. Michael Carrick al termine di Manchester United-Arsenal ha annunciato le sue dimissioni. Si pensava che rimanesse nello staff dei Red Devils anche con Rangnick, ma non è così. L'ex centrocampista evidentemente non vuole più fare da vice e si sente pronto al grande salto, questo il comunicato del club: "Michael Carrick ha deciso di dimettersi da allenatore della prima squadra e lasciare il club dopo la conclusione del suo periodo come allenatore ad interim". 

Carrick è stato uno dei simboli dello United di Ferguson e quando ha deciso di lasciare il calcio è entrato subito nei quadri societari. Mourinho lo volle come suoi vice, e quel ruolo lo ha mantenuto anche con Solskjaer. Dopo l'esonero del tecnico norvegese Carrick è stato nominato allenatore ad interim, probabilmente pensava di poter mantenere il posto ma alla fine la società ha optato per il tedesco Rangnick che dal prossimo weekend si siederà in panchina.

All'inglese è stata offerta la possibilità di rimanere nello staff, ma Carrick ha detto no e dopo il 3-2 all'Arsenal ha annunciato le dimissioni: "Il mio periodo in questo grande club sarà sempre considerato come i migliori anni della mia carriera. Quando ho firmato per la prima volta più di 15 anni fa, non avrei mai immaginato di vincere così tanti trofei e di certo non dimenticherò mai i fantastici ricordi sia come giocatore che come membro della squadra di allenatori. Tuttavia, dopo molte riflessioni ho deciso che ora è il momento giusto per me di lasciare il club. Voglio mettere a verbale i miei ringraziamenti a tutti i giocatori e una menzione speciale va allo staff dietro le quinte, lavorare tante ore con un gruppo così grande di persone è stato un vero piacere e ho stretto delle amicizie durature. Sono e sarò sempre un tifoso del Manchester United e verrò a quante più partite possibile. Vorrei augurare a Ralf, allo staff, ai giocatori e ai tifosi tutto il meglio per il futuro e non vedo l'ora di essere in tribuna e supportare i ragazzi da tifoso".

Michael Carrick ha giocato per dodici anni con il Manchester United, con cui ha vinto tantissimi trofei, incluse 5 Premier League e la Champions League. Ora lascia dopo quindici anni i Red Devils e li lascia da imbattuto, perché ha vinto due partite su tre da allenatore (l'altra 1-1 con il Chelsea). Impossibile chiudere da imbattuto in un'intera stagione per un allenatore, ma complicato anche per un allenatore ad interim, non ci erano riusciti nemmeno Giggs (2014) e Wallworth (1912).

Rangnick va a dirigere l'allenamento del Manchester United e non trova nessuno: resta di sasso
Rangnick va a dirigere l'allenamento del Manchester United e non trova nessuno: resta di sasso
Ronaldo esplode contro Rangnick, il Manchester United è una polveriera: "Perché proprio io?"
Ronaldo esplode contro Rangnick, il Manchester United è una polveriera: "Perché proprio io?"
Cristiano Ronaldo conosce il male del Manchester United: "È da distruggere, non lo accetto"
Cristiano Ronaldo conosce il male del Manchester United: "È da distruggere, non lo accetto"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni