Il tabellone di Euro 2020 è praticamente già fatto. Mancano solo i nomi delle ultime nazionali, in campo in queste ore, che saranno tra le squadre che verranno sorteggiate il prossimo 30 novembre quando verranno composti i gironi della fase finale. Tra queste ce ne saranno due al debutto assoluto in un Europeo: una grande opportunità concessa anche dal cervellotico sistema di qualificazione che tiene conto dei risultati di ogni rappresentativa nella precedente Nations League.

Oltre alla Finlandia, che ha conquistato l'accesso al torneo continentale grazie al secondo posto nel raggruppamento dominato e vinto dall'Italia di Roberto Mancini, anche una tra Georgia, Bielorussia, Macedonia del Nord e Kosovo potrà infatti partecipare a Euro 2020: il tutto grazie al playoff, reso possibile dalla Nations League, e nonostante il mancato piazzamento nei due posti disponibili nei rispettivi gironi di qualificazione.

Quando si giocheranno i playoff

Dopo aver vinto i raggruppamenti della Lega D di Nations League, Georgia, Bielorussia, Macedonia del Nord e Kosovo torneranno dunque in campo il prossimo 26 marzo con l'obiettivo di strappare un pass storico: quello che porterà la migliore delle quattro a giocarsi l'Europeo contro selezioni molto più blasonate e dal ranking decisamente migliore.

Come spiegato dal sito dell'Uefa "la squadra classificata più in alto in ogni Lega giocherà contro la quarta classificata, con le nazionali classificate seconda e terza che si sfideranno nell'altra semifinale. A differenza dei precedenti spareggi, queste saranno gare a eliminazione diretta in gara singola". In corsa per la finale di Wembley, in programma il 12 luglio 2020, ci saranno dunque anche due inaspettate debuttanti: pronte a tutto per onorare al meglio la grande kermesse continentale e per giocarsi fino in fondo le (poche) chance di avanzare al turno successivo.