283 CONDIVISIONI
7 Giugno 2022
23:36

Bastoni mette l’Inter spalle al muro: “Ho due anni di contratto e non mi hanno detto niente”

Dopo la vittoria dell’Italia contro l’Ungheria in Nations League, Alessandro Bastoni ha parlato ai microfoni di Rai Sport del suo futuro.
A cura di Vito Lamorte
283 CONDIVISIONI

C'è grande curiosità in merito al futuro di Alessandro Bastoni. Il difensore dell‘Inter viene inserito quotidianamente nella lista dei partenti della squadra nerazzurra per far quadrare i conti e poter avere liquidità disponibile per il mercato. Il classe 1999 è stato accostato più volte al Tottenham e al Manchester United, che avrebbero già chiesto informazioni su di lui e sarebbero pronte a mettere sul tavolo cifre importanti per portarlo oltre la Manica.

Il fatto che il nome di Bastoni è stato inserito tra i partenti della sessione estiva di mercato ha portato ad una mobilitazione da parte dei tifosi della Beneamata nei confronti della proprietà cinese con l'hashtag #SuningOut.

I nomi più chiacchierati per un ipotetico sacrificio da parte del club nerazzurro sono quello di Bastoni, insieme a quelli di Lautaro Martinez, Nicolò Barella e Denzel Dumfries ma il difensore nato a Casalmaggiore ha risposto in maniera chiara a chi gli ha chiesto informazioni sul suo futuro: "Io ho ancora due anni di contratto con l'inter, la società non mi ha comunicato nulla, dopo la nazionale vado in vacanza e poi riprenderò ad Appiano Gentile".

L’Italia ha vinto per 2-1 la seconda gara di Nations League contro l’Ungheria e si è presa la prima posizione del gruppo 3 della Lega A. Il difensore classe 1999 è rimasto in campo per tutti i 90 minuti, come contro la Germania, e  alla fine della partita ai microfoni di Rai Sport si è espresso così sulla prestazione degli Azzurri: "In campo internazionale tutte le partite sono difficili. Siamo stati bravi e concentrati, siamo giovani ma siamo stati bravi. Abbiamo sofferto? Sì, ma fa parte del gioco".

In merito all'inserimento di nuovi giovani nel gruppo azzurro il calciatore dell'Inter ha risposto così: "Come sono questi giovani? A furia di essere giovanissimo, io ho 23 anni e do una mano a tutti, anche dopo la tanta esperienza con l’Inter. Provo a passare tutto quello che mi hanno insegnato Bonucci e Chiellini dopo l’Europeo".

283 CONDIVISIONI
Cairo mette l'Inter al muro per Bremer: senza rilanci è costretta a rivedere i propri piani
Cairo mette l'Inter al muro per Bremer: senza rilanci è costretta a rivedere i propri piani
La verità di Perisic, aveva deciso l'addio all'Inter in un lampo:
La verità di Perisic, aveva deciso l'addio all'Inter in un lampo: "Sono bastati due giorni"
Eriksen ha voglia di United ma non dimentica l'Inter:
Eriksen ha voglia di United ma non dimentica l'Inter: "Avrei voluto onorare il contratto"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni