Una ventina di minuti. Tanto è durata la partita di Jordi Alba poi il difensore del Barcellona è stato costretto ad abbandonare il campo dolorante durante la sfida col Getafe (poi vinta 2-1 dai padroni di casa). Le immagini della tv che ne hanno inquadrata l'espressione sconfortata hanno alimentato pessimismo sulle condizioni del calciatore: era in lacrime, col viso tra le mani mentre un membro dello staff medico del Barcellona provava a rincuorarlo.

L'infortunio muscolare che lo ha messo ko

La fitta e il dolore fanno meno male rispetto al timore di restare fermo per un po' di tempo. Ha effettuato uno scatto in profondità e – come si dice in gergo – "ha sentito tirare" la zona dolente. Il terzino iberico ha provato a stringere i denti ma quando ha sentito che il "fastidio" s'è esteso anche alla zona inguinale null'altro ha potuto fare che chiamare la sostituzione (al suo posto è entrato Junior Firpo).

Il comunicato ufficiale del Barça su Jordi Alba

Uno stop preoccupante che capita proprio adesso, nella fase cruciale della stagione che vedrà i catalani impegnati negli ottavi di Champions con il Napoli. Proprio adesso che, per tenere botta nel duello a distanza con il Real Madrid, servono tutte le energie disponibili.

Jordi Alba ha riportato un infortunio muscolare alla gamba destra – si legge nella nota ufficiale dei blaugrana -. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore, nell'attesa che svolga i controlli medici necessari.

Terzo infortunio muscolare della stagione per il difensore

Stagione sfortunata per Jordi Alba: il 30enne terzino sinistro s'è fermato per la terza volta, ancora per problemi muscolari. Diciassette giorni di stop (18 settembre/5 ottobre) e quattro match saltati poco dopo l'inizio del campionato. Trentasette giorni di assenza (6 novembre/13 dicembre) e sette partite saltate a un mese di distanza dal primo infortunio.