642 CONDIVISIONI
17 Maggio 2022
16:23

Balotelli accusato di aver picchiato a sangue un compagno, interviene il presidente: “Fammi vedere”

Mario Balotelli finisce di nuovo al centro della bufera: in Turchia parlano di una violenta aggressione ad un compagno. Il presidente dell’Adana Demirspor costretto a intervenire.
A cura di Paolo Fiorenza
642 CONDIVISIONI

Non sta finendo bene la stagione per l'Adana Demirspor di Mario Balotelli e Vincenzo Montella, anzi tutt'altro: la formazione neopromossa, rinforzata l'estate scorsa con nomi molto noti – Belhanda, Matias Vargas, Bjarnason tra gli altri – dall'ambizioso presidente Murat Sancak, fino a qualche settimana fa era in lotta per una clamorosa qualificazione alle coppe europee, poi nelle ultime giornate è letteralmente crollata. Cinque sconfitte consecutive hanno fatto precipitare la squadra al nono posto in classifica, un brutto momento coinciso con quello personale di Balotelli, espulso nella prima di queste partite (lo 0-4 incassato contro il Kasimpasa lo scorso 17 aprile), poi squalificato per due giornate (sconfitte con i freschi campioni del Trabzonspor di Hamsik e col Giresunspor), rientrato nella partita persa con l'Alanyaspor (sostituito dopo un'ora) ed infine tornato al gol ieri col Galatasaray, impostosi per 3-2.

Mario Balotelli ha altri due anni di contratto con l’Adana Demirspor
Mario Balotelli ha altri due anni di contratto con l’Adana Demirspor

La partita con i giallorossi è stata peraltro preceduta da voci sconcertanti circa la condotta di Balotelli, voci che hanno rilanciato la sua immagine di bad boy, giocatore tanto capace di prodezze in campo quanto indisciplinato fuori. Secondo quanto scrive Hurriyet, uno dei quotidiani più diffusi in Turchia, il 31enne attaccante bresciano avrebbe picchiato il compagno di squadra Yunus Akgun, colpendolo con un calcio ed uno schiaffo. Calmatosi a fatica, Balotelli avrebbe lasciato il giovane attaccante della sua squadra col volto coperto di sangue. La furia dell'ex nazionale azzurro sarebbe stata tale da rompere porte e finestre dell'alloggio dell'Adana Demirspor. In seguito al grave episodio, la dirigenza del club turco – riunitasi d'urgenza – avrebbe deciso di separarsi dal giocatore a fine stagione, pur in presenza di un contratto con scadenza nel 2024.

La gravità di quanto rivelato dai media turchi ha costretto il presidente del club, Murat Sancak, a rilasciare una dichiarazione in cui nega completamente che sia accaduto tutto questo: "Le accuse secondo cui Mario Balotelli ha picchiato Yunus Akgun sono false. Una cosa del genere non è possibile, sono i giocatori che vanno più d'accordo nella squadra. Condanno questa notizia fatta prima della partita del Galatasaray". Poi, alla vigilia del match di Istanbul, il presidente dell'Adana Demirspor ha chiamato in diretta dal proprio profilo Instagram il 21enne Akgun, scherzando sulla presunta aggressione: "Mostrami la tua faccia – ha detto al suo giocatore – Fammi vedere la testa da destra a sinistra, e poi anche sotto. Vediamo se ti ha preso per la gola, ci sono impronte?". Al che, sorridendo, il giovane attaccante ha replicato: "Farò una foto con Mario stasera".

In campo poi, a smentire ulteriormente la rissa, Balotelli ha pensato bene di simulare una ginocchiata nel petto di Akgun, dopo che ques'ultimo a inizio partita aveva portato in vantaggio la squadra di Montella. Del resto già in passato Super Mario aveva ‘festeggiato' a suo modo una rete di Akgun, dandogli un bel calcio in testa lo scorso dicembre. Quanto al futuro di Balotelli, il presidente Sancak ha fatto capire che se qualcuno gli porta un po' di soldi è pronto a lasciarlo partire: "Per Mario ci sono sono offerte da squadre europee e arabe. Balotelli ha un contratto con il nostro club per altri due anni e non abbiamo intenzione di venderlo, a meno che non arrivi un'offerta per cui valga la pena. Se succederà, la guarderemo dal punto di vista dell'interesse del club". Quando manca una sola giornata al termine della stagione, il ruolino del bresciano recita 14 gol e 6 assist in 32 partite: gli acquirenti sono invitati a farsi avanti.

642 CONDIVISIONI
Nadal accusato di doping, interviene l'Agenzia Mondiale:
Nadal accusato di doping, interviene l'Agenzia Mondiale: "È un problema etico, non nostro"
Mbappé voleva lasciare la nazionale francese a causa del razzismo: la polemica con la federazione
Mbappé voleva lasciare la nazionale francese a causa del razzismo: la polemica con la federazione
Son portatore di pace in campo: si accorge della tensione e placa il litigio tra due avversari
Son portatore di pace in campo: si accorge della tensione e placa il litigio tra due avversari
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni