Un gol per ricordare uno dei suoi artisti preferiti. Pierre-Emerick Aubameyang ha voluto omaggiare con la rete nel Community Shield  (poi vinto dall'Arsenal ai rigori contro il Liverpool), Chadwick Boseman. Il gol, una perla di rara bellezza da parte dell'attaccante dell'Arsenal, nella sfida contro il Liverpool, oltre a valere il titolo, è stato festeggiato in un modo del tutto particolare da parte dell'attaccante. Ha infatti incrociato le mani come "Black Panther", il supereroe della famosa pellicola Marvel interpretata da Chadwick Boseman. Non è un gesto casuale: l'attore statunitense infatti è morto a soli 43 anni dopo una lunga malattia.

Già nel marzo del 2019, dopo una rete in Europa League, l'attaccante ex Borussia Dortmund aveva indossato la maschera di "Black Panther", spiegando poi a fine partita quella scelta come quella figura lo rappresentasse soprattutto perchè in Gabon la nazionale è soprannominata Le Pantere. E pensare che solo qualche ora prima Aubameyang aveva scritto su Instagram:"Che tu possa riposare in pace. Ci hai dato così tanta speranza e forza. Grazie di tutto".

Aubameyang decisivo nel Community Shield e quella dedica a Boseman

ha calciato da sinistra con un destro a giro che si è infilato al secondo palo. Il Liverpool ha perso il primo titolo disponibile della stagione e l'Arsenal, grazie proprio alla prodezza di Pierre-Emerick Aubameyang, ha potuto festeggiare un titolo che ha dell'incredibile. Autore della rete proprio l'attaccante gabonese la cui esultanza, con tanto di braccia incrociate, è stato un omaggio a Chadwick Boseman, attore di 43 anni morto solo qualche ora prima e che ha interpretato il supereroe Black Panther.

Una vera e propria dedica anticipata anche da un post su Instagram proprio prima dell'inizio della partita. Aubameyang già nel marzo del 2019 aveva indossato la maschera di Black Panther dopo un gol in Europa League. Il suo vero supereroe da sempre.