L'Hellas Verona è una delle sorprese del campionato in corso e dalla fine di agosto sta mettendo in mostra tanto calciatori che sono diventati oggetto del desiderio di mezza Serie A. Tanti club hanno bussato alla porta del presidente Maurizio Setti per chiedere informazioni o intavolare trattative per i gioielli della squadra di Ivan Juric e uno di questi è, certamente, Sofyan Amrabat. Il calciatore marocchino con cittadinanza olandese è in prestito agli scaligeri dal Brugge è uno degli uomini più chiacchierati di questa sessione di gennaio, visto che è stato accostato in successione a Inter, Napoli e ora Fiorentina.

La società viola avrebbe alzato il pressing nelle ultime ore e trovato l’intesa con il giocatore ma ora è in programma un incontro tra il club viola e gli agenti per definire un accordo già impostato da settimane. Il club toscano è pronto a presentare un’offerta all'Hellas Verona, che chiede circa 20 milioni di euro per il cartellino del calciatore. La trattativa potrà quindi sbloccarsi nelle prossime ore, nonostante ci sia ancora distanza tra i due club.

Il club veneto dovrebbe prima riscattare il giocatore dal Brugge, fissato a 3,5 milioni di euro, per poi cederlo alla Viola: secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com gli entourage sono a lavoro e i contatti sono continui. Il giocatore marocchino non ha mai dato il suo consenso definitivo al Napoli, che a differenza della Fiorentina aveva già trovato l’accordo con il Verona per il trasferimento a giugno. Una situazione non proprio semplice.

Le caratteristiche di Sofyan Amrabat

Questa sorta di asta che si è creta intorno ad Amrabat ha fatto discutere molti tifosi in merito alla porterà ad una enorme plusvalenza. Per chi non lo conoscesse bene, si tratta di un classe 1996 che gioca nella zona centrale del campo e si è messo in mostra per la sua abilità di recupero del pallone e nel far ripartire l'azione.

Buona fisicità e grande dinamismo lo hanno fatto diventare uno dei calciatori più fallosi della Serie A, il nono per la precisione, ma per le stesse caratteristiche è diventato indispensabile per lo scacchiere di Juric. Il Napoli potrebbe averne bisogno per il "dopo Allan" mentre la Viola per completare un centrocampo importante con Pulgar e Castrovilli. Vedremo nelle prossime ore cosa succederà.