22 CONDIVISIONI

Allegri non transige sulla formazione della Juventus anti Cagliari: è pronto a rischiare per l’Inter

L’allenatore della Juventus ha annunciato la presenza di Gatti contro il Cagliari nonostante il rischio squalifica per il match contro l’Inter.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Marco Beltrami
22 CONDIVISIONI
Immagine

Massimiliano Allegri non si fida del Cagliari e soprattutto non pensa poi all’impegno successivo contro l’Inter. L’allenatore in conferenza stampa ha parlato anche delle scelte di formazione del prossimo impegno, dimostrandosi pronto a schierare quelli che considera i giocatori migliori senza calcoli.

Un esempio? Il caso di Gatti protagonista di un ottimo momento di forma, ma a rischio causa diffida. Un cartellino giallo nel match contro la formazione di Ranieri farebbe scattare la squalifica per il difensore che salterebbe così il derby d'Italia contro i nerazzurri. Possibile dunque un inserimento di Huijsen? Assolutamente no per Max che ha spiegato: "Domani giocherà Gatti. La partita più importante è sicuramente quella di domani. Il Cagliari è una squadra pericolosa, con Ranieri in panchina che non ti offre vantaggi. Non c'è da strafare contro di loro, ma fare la normalità".

Il capitano sarà il centrocampista fresco di rinnovo Locatelli, mentre non ci sarà spazio per il secondo portiere Perin. Purtroppo l'ex Genoa sarà costretto a restare spesso in panchina in stagione: "In porta domani giocherà Szczesny. Quest'anno senza le Coppe sarà un anno più difficile per Perin che giocherà meno".

Immagine

Dunque nessun pensiero per ora all'Inter, per un duello al momento da Scudetto. Allegri infatti non dimentica che dopo il Cagliari potrà sfruttare anche la sosta: "All’Inter non pensiamo perché c’è la sosta. La partita importante non è quella in programma fra quindici giorni, ma quella di domani: altrimenti buttiamo via tutto quello che abbiamo fatto. Il vero pericolo, e l’ho detto ai ragazzi, è quello di avere un calo di tensione o di energia domani. Servirà rispetto e umiltà contro il Cagliari, che conosco bene e a cui mi legano ricordi straordinari tanto da allenatore quanto da giocatore".

Un altro degli argomenti più interessanti è quello relativo al possibile sostituto di Rabiot. Allegri ha le spalle coperte e non pensa al mercato e alle voci su Philips: "Dopo la sosta rientreranno Alex Sandro e Weah, non credo Danilo. Del mercato con la società non abbiamo parlato, siamo un gruppo coeso e granitico. La forza di questo gruppo sono quelli che non giocano che tengono l'intensità molto alta. Al posto di Rabiot abbiamo McKennie, Nicolussi Caviglia, Miretti, Locatelli,  Nonge che è cresciuto molto. In attacco stanno tutti bene".

22 CONDIVISIONI
Inter-Juventus dove vederla in TV e streaming: le formazioni ufficiali del derby d'Italia
Inter-Juventus dove vederla in TV e streaming: le formazioni ufficiali del derby d'Italia
Allegri si è ripreso la Juventus con una strategia precisa: pronto il rinnovo ma a stipendio ridotto
Allegri si è ripreso la Juventus con una strategia precisa: pronto il rinnovo ma a stipendio ridotto
Inter-Juventus, Allegri se la gode: "Un premio sfidarli da secondi, ma l'obiettivo non è lo scudetto"
Inter-Juventus, Allegri se la gode: "Un premio sfidarli da secondi, ma l'obiettivo non è lo scudetto"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni