Zlatan Ibrahimovic, la classe non invecchia. L'attaccante svedese a 38 anni è stato il mattatore del primo tempo del derby Inter-Milan. Da dubbio della vigilia – a causa di condizioni fisiche non ottimali – a grande protagonista della sfida, dominante nei duelli individuali e nella capacità di incidere sulla partita. Con il gol del raddoppio, poco prima dell'intervallo, ma ancor prima con lo straordinario assist per Rebic in occasione della rete che ha sbloccato il punteggio a San Siro.

Quanto ha saltato Ibrahimovic per l'assist a Rebic

Il gol di Rebic è arrivato al termine di una bella azione manovrata del Milan, nel corso della quale Ibrahimovic ha dato un contributo decisivo. Su un lancio lungo di Castillejo, lo svedese è andato allo stacco con Godin. Il difensore uruguagio per anni è stato uno dei migliori nel gioco aereo, ma in questa circostanza è stato letteralmente sovrastato da Zlatan: l'attaccante svedese è saltato a 2.53 metri da terra, molto più in alto del suo marcatore, ed è riuscito a servire un pallone solo da spingere in porta al compagno di squadra croato.

Ibrahimovic come Cristiano Ronaldo

Lo stacco imperioso di Ibrahimovic in occasione dell'assist a Rebic ha fatto tornare in mente a molti le recenti imprese di Cristiano Ronaldo, forse il giocatore più abile al mondo nello stacco aereo. L'ultimo exploit del campione portoghese della Juventus, in questo senso, era arrivato lo scorso mese di dicembre nel corso di Sampdoria-Juventus. Per il colpo di testa del raddoppio bianconero, in quella circostanza Cristiano Ronaldo era arrivato a saltare 2.56 metri (secondo rilevazione Sky), appena tre centimetri in più rispetto allo stacco di Ibrahimovic nel derby. Un duello ad alta quota tra due leggende senza tempo del calcio.